Logo di sawadee

Atteggiamenti thailandesi verso la sicurezza

SafetyFirst

Se viaggi in Thailandia per la prima volta, l’intera esperienza può essere uno shock culturale. Ciò che passa per normale in Thailandia può essere il genere di cose che è disapprovato in molti paesi occidentali. Questa è un’osservazione e non una critica, ma i visitatori dovrebbero essere particolarmente consapevoli dell’approccio più casuale che spesso esiste nei confronti delle questioni di sicurezza in Thailandia. C’è una prospettiva notevolmente diversa in Thailandia nei confronti della vita (e della morte). In combinazione con l’atteggiamento più rilassato nei confronti di norme e regolamenti, questo fa effettivamente parte dell’attrattiva del paese. Tuttavia, ci sono alcune aree in cui i turisti dovrebbero usare una certa cautela.

Barche

Viaggiare in barca in Thailandia a volte è inevitabile. Possono essere molto divertenti e sono un’esperienza fantastica per i turisti. Possono anche essere sovraffollati e non fornire giubbotti di salvataggio. Nel corso degli anni, ci sono state numerose segnalazioni di barche sovraffollate o mal tenute che hanno incontrato difficoltà. Queste storie normalmente raggiungono un pubblico internazionale solo quando sono coinvolti turisti stranieri, come nel caso di incidenti per barche che trasportano passeggeri tra Ko Samui e Ko Pha Ngan per il Full Moon Party . Non sto dicendo di non usare barche, ma sto dicendo di essere consapevoli dei potenziali pericoli e assicurarsi che la barca su cui ti trovi stia trasportando giubbotti di salvataggio. Ci sono stati troppi casi in passato in cui gli operatori nautici thailandesi hanno anteposto il profitto alla sicurezza.

Le moto

Le strade della Thailandia rappresentano probabilmente il pericolo maggiore per residenti e turisti. In Thailandia è legge che i motociclisti indossino il casco, ma in molte parti della Thailandia tale legge non è sempre rigorosamente applicata. Sì, è divertente come turista noleggiare una moto e girare per un’isola tropicale con la brezza che ti soffia tra i capelli e il sole sulla schiena. Le conseguenze dei numerosi incidenti in moto che ho visto coinvolgere turisti stranieri non sono così romantiche. Molti visitatori in Thailandia pensano che sia facile guidare una moto anche se non l’hanno mai fatto prima. Dopotutto, gli scolari thailandesi possono essere visti sfrecciare in moto, quindi quanto può essere difficile? Ancora una volta, non sto dicendo di non noleggiare una moto in Thailandia, ma sii consapevole dei pericoli. Strade e piste sconosciute con buche possono creare problemi ai motociclisti più attenti.

Pedoni

Per i pedoni, non dare per scontato che le auto si fermeranno a un passaggio pedonale anche se il semaforo è rosso. Dovrebbero fermarsi, ma ho visto succedere che le auto accelerano nel tentativo di battere il semaforo rosso invece di rallentare e fermarsi. In generale, fare attenzione al traffico proveniente da tutte le direzioni e che include strade a senso unico dove i motociclisti in particolare ignorano i segnali. Inoltre, tieni presente che i motociclisti a volte usano il marciapiede/marciapiede. La Thailandia non è un paese dove molte persone camminano per spostarsi; usano moto o auto e non sempre c’è molto buon senso sulle strade.

Cibo

Mangiare alle bancarelle lungo la strada è una delle gioie di visitare la Thailandia . Gran parte del cibo offerto è preparato al momento e cucinato su ordinazione e sarebbe un peccato che i visitatori si preoccupassero eccessivamente delle questioni di salute e sicurezza e non assaggiassero il cibo che mangiano i locali. Queste bancarelle sono spesso più pulite e igieniche di quanto sembrino. Se una bancarella o un ristorante è popolare tra la gente del posto, puoi stare certo che il cibo è buono e sicuro da mangiare. Parlando per esperienza personale, le volte in cui ho avuto mal di stomaco in Thailandia di solito sono derivate dal mangiare cibo occidentale mal preparato o dal non bere abbastanza liquidi, quindi è stato un caso di som nam na (mi sta bene).