Bagaglio in arrivo da sottoporre a radiografia a Suvarnabhumi entro il prossimo anno

Entro la fine dell’anno, il Dipartimento delle dogane completerà l’installazione di 23 apparecchi a raggi X sopra i nastri trasportatori dei bagagli all’aeroporto di Suvarnabhumi, al fine di migliorare l’efficienza dei controlli di sicurezza dei bagagli dei passeggeri in entrata e prevenire il traffico di merci. Le macchine verranno accese all’inizio del prossimo anno.

“Le macchine aiuteranno a migliorare il controllo di sicurezza dei bagagli trasportati dagli aerei in entrata prima che i passeggeri possano reclamarli”, ha detto venerdì il direttore generale della dogana Krisada Jinawijarana. “Attualmente utilizziamo il metodo di controllo casuale da parte del personale umano, il che comporta talvolta il passaggio di merci di contrabbando.” Krisada ha osservato che con le macchine a raggi X, i funzionari doganali possono vedere cosa c’è nel bagaglio e spingere immediatamente i passeggeri a pagare il dazio doganale prima di lasciare l’aeroporto. “Questa misura è una delle politiche assegnate dal Ministero delle finanze al fine di migliorare l’efficienza della riscossione delle imposte”, ha detto. Nel frattempo, il ministro delle finanze Uttama Savanayana ha detto che oltre a installare la x ha anche ordinato al Dipartimento delle Dogane di utilizzare i sistemi tecnologici di Internet per migliorare i loro processi di lavoro. “Il governo mira a istituire la National Single Window (NSW), una rete completa di database di import-export che collega tutti i dipartimenti correlati a livello nazionale e con quelli dei paesi vicini “, ha detto.

“Il sistema dovrebbe essere operativo entro tre mesi e ci restano solo due paesi con cui connettersi – e questo dovrebbe essere completato entro la fine dell’anno.” “Per quanto riguarda le macchine a raggi X all’aeroporto di Suvarnabhumi, non solo aiuta a riscuotere le tasse, ma impedisce anche il contrabbando di merci sensibili nel paese, come prodotti agricoli, olio di palma, olio combustibile e droghe ”, ha affermato Uttama.