Chiang Mai, Punti d’Interesse 3

Parco nazionale Huai Nam Dang si estende su una superficie di 180 chilometri quadrati in Amphoe Mae Taeng, Chiang Mai, e Amphoe Pai, Mae Hong Son. La maggior parte dell’area e’ formata da catene di altopiani. La montagna ha una foresta verde, che è la fonte di affluenti e corsi d’acqua diversi. Le attrattive includono:
– Punto panoramico di Huai Nam Dang o Doi Kiu Lom che si affaccia sul Doi Chiang Dao ed è un luogo stupendo per vedere sorgere del sole al mattino presto tra valli coperte da nuvole. Per arrivarci, guidare lungo Mae Malai-Pai Road e tra i km. 65-66 prendere una strada di 6 km che porta all’ufficio del parco.
– Punto panoramico di Doi Chang si trova 20 chilometri oltre il punto panoramico di Huai Nam Dang. Solo un veicolo a quattro ruote può fare il viaggio. Le viste panoramiche sulle catene montuose e il mare di nebbia la mattina presto sono fantastici visti da qui. Il campeggio è possibile, ma i visitatori devono portare le proprie tende e il cibo. Per ulteriori informazioni, tel: 0 5324 8491, 0 5322 9636, 0 2562 0760 o visitare il sito www.dnp.go.th. Le attrattive nella vicina provincia di Mae Hong Son, sono le fonti calde di Pong Nam Ron Tha Pai e la cascata Namtok Yen Mae.
Stupa a re Naresuan si trova nel villaggio di Mueang Ngai. Gli abitanti costruirono la stupa in occasione del soggiorno del re Naresuan il Grande, che passo’ di qui guidando le sue truppe ad invadere Angwa in Myanmar nel 1604.
San Kamphaeng che si trova 13 chilometri ad est di Chiang Mai città, è un villaggio famoso per tessitura della seta e del cotone. La maggior parte dei turisti visitano San Kamphaeng per i souvenir che sono di alta qualità ma poco costosi. Nel villaggio e’ possibile vedere una fabbrica e il relativo processo di tessitura. Sulla strada che da Chiang Mai va a San Kamphaeng, ci sono fabbriche e negozi di souvenir che vendono sculture in legno, argento, terracotte, lacche e tessuti di cotone.
Fonti calde di San Kamphaeng si trovano a 36 chilometri dalla città in un ambiente naturale di alberi e colline verdeggianti. L’acqua ha un alto contenuto di zolfo e possiede proprietà curative e di ripristino. Alloggio, una piscina, ristorante e camere separate in base ai minerali delle acque di balneazione sono disponibili. Nelle vicinanze si trova il resort Roong Arun Hot Spring Resort che offre bungalow, bagni minerali e una sontuosa sistemazione in un parco. Per arrivare qui dal terminal degli autobus Phuak Chang, scendere a San Kamphaeng, e poi noleggiare un songtaew locale.
Centro culturale e artistico della citta’ di Chiang Mai si trova in Prapokklao Road., Tambon Sriphum, e’ un vecchio edificio dall’elegante architettura costruito nel 1924. Precedentemente era una sala reale poi l’edificio fu utilizzato per gli uffici amministrativi centrali dell’unità Monthon Phayap e poi come la sala provinciale di Chiang Mai. Il centro culturale è stato creato per aiutare la popolazione della provincia a comprendere le proprie radici, promuovere un senso di orgoglio nell’appartenenza alla cultura locale e contribuire così a preservare la bellezza dei costumi e della tradizione locale. Il museo è stato suddiviso in due sezioni, la parte orientale, che ospita mostre permanenti e la parte posteriore del palazzo dedicata alle attività culturali, mostre temporanee, un negozio di souvenir, un teatro, una sala conferenze, una mostra sull’arte del Lanna e un archivio.
Le mostre permanenti sono tematicamente suddivise in periodi e tematiche che sono mostrate in 15 camere. Esse mostrano lo sviluppo della regione e della città dalla preistoria alla sua ascesa e al declino come capitale indipendente. La storia della citta’ e’ mostrata fino ai tempi moderni. Il sistema di gestione, lo stile di vita, la saggezza e la cultura locale hanno creato l’identità orgogliosa della città che sono presentati in una varia serie di supporti. I modelli, le diapositive, le foto con le spiegazioni del testo, le presentazioni tramite video digitali e display grafici colpiranno i visitatori e li aiuteranno a comprendere le origini della città.
Mostre temporanee e attività avvengono nella parte posteriore dell’edificio e del continuguo cortile all’aria aperta che sono riservati a una varietà di attivita’ culturali volte a favorire la conservazione e la promozione delle preziose tradizioni della cultura locale.
L’orario di apertura e’ dalle 08:30 alle 17:00 da martedì a domenica, chiuso il lunedi’. Per maggiori informazioni 0 5321 0 7793, 0 5321 9833, fax: 0 5321 0 9833, sito web: www.chiangmaicitymuseum.org.
Museo dell’arte dell’intaglio nel Lanna o museo Ban Roi An Phan Yangè e’ il centro espositivo di oggetti d’antiquariato e opere d’arte che riguardano le sculture in legno. Si trova sulla Chiang Mai-Sanpatong Road, nel distretto Hang Dong, Chiang Mai 50230. Tel. 0 5335 5819, 0 5382 2649.
Wat Phra That Doi Kham e’ il Tempio della Montagna d’Oro di Chiang Mai, si trova in Tambon Mae Hia. Si tratta di un bellissimo tempio situato su una lussureggiante montagna vicino alla città di Chiang Mai. ‘Wat Phra That’ si riferisce al fatto che questo tempio ospita reliquie del Buddha, e ‘Doi Kham’ significa ‘Montagna d’Oro’.
Waking Street o strade pedonali sono zone e strade che vengono chiuse al traffico e sono completamente a disposizione dei pedoni. Si trovano piu’ o meno in tutte le citta’ thailandesi, in modo particolare nei centri turistici. In Chiang Mai sono:
– Wualai Walking Street, mercato del sabato, La Wualai è stata finora conosciuta per la buona qualità argenti e lacche, il mercato all’aperto rende questa zona artigianale famosa. Se siete da queste parti non dovete assolutamente perdere l’occasione di vedere questo mercato ma attenzione difficilmente riuscirete a uscirne senza acquistare. I turisti possino anche provare i cibi locali e godersi gli spettacoli tradizionali tailandesi. L’orario di mercato e’ dalle 16:00 alle 22:00.
– Tha Pae Walking Street, mercato della domenica, si estende da Tha Phae e attraversa la Ratchadamnoen Road, si tiene ogni domenica dalle 19:00 fino a mezzanotte. Ci sono tipi diversi di prodotti locali in vendita a prezzi ragionevoli. Entrambi i lati della strada sono sempre pieni di turisti sia occidentali che thailandesi intenti a fare acquisti.
– Il mercato di Ton Kong si tiene al sabato mattina in Sansai-Tonkok in Tambon Fa Ham, Mueang Chiang Mai. I visitatori possono vedere e acquistare prodotti e specialita’ locali, ortaggi biologici, fiori e piante ornamentali. Ci sono rappresentazioni culturali tenute da un gruppo di giovani della comunità locale, viene mostrata la coltivazione di ortaggi da parte del gruppo agricolo, e c’e’ un antico tamburo suonato da parte di un gruppo folk. I visitatori possono anche prendere una barca per una gita per osservare gli stili di vita delle comunità lungo il fiume Ping.
– Handicrafts Walking-street in San Kampaeng è un luogo ideale per vedere ed acquistare artigianato, cibo, souvenir, e godersi gli antichi spettacoli musicali di San Kampaeng. La strada e’ completamente aperta ai pedoni ogni sabato dalle 15.00 alle 22.00.
Bazar notturno è un paradiso dello shopping dove si possono trovare prodotti artigianali e souvenir provenienti da molti villaggi della provincia di Chiang Mai e dalle tribù delle colline. Stoffe e tessuti locali sono fra i principali prodotti a buon prezzo.
Giardino Ratchaphruek è situato 10 km a sud-ovest di Chiang Mai, nel sub distretto di Mae Hia. Immerso in un lussureggiante paesaggio di montagna, questo giardino di 240000 mtq. e’ un ambiente pittoresco, non solo per il giardino con molte piante e fiori – ma anche per la sua architettura che sicuramente stupira’ i visitatori con la sua seducente bellezza naturale. La zona e’ il luogo dove si e’ svolta la Royal Flora Expo 2006, la più bella esposizione internazionale di orticocultura al mondo. Questa mostra ha commemorato il 60° anniversario dell’incoronazione di Sua Maestà il Re Bhumibol Adulyadej. L’Associazione di produttori internazionali di prodotti agricoli le ha dato lo status di expo A1, la sua più alta onorificenza. Da allora il giardino Ratchaphruek è stato accuratamente mantenuto e sviluppato, ed è una splendida risorsa per l’agriturismo, oltre ad essere un centro di ricerca e di apprendimento per il pubblico e’ un luogo di incontro per gli agricoltori che voglioni condividere le loro conoscenze. Il giardino Ratchaphruek offre diverse attrattive:
– Padiglione reale Ho Kham questo padiglione è il simbolo del giardino, e’ fatto in architettura tradizionale in stile Lanna, lo stile della Thailandia del Nord. Il padiglione ha soffitti alti e ripidi, tetti a piu’ livelli, squisitamente dorati con un’antica tecnica. I visitatori saranno stupiti dalla bellezza esaltante data all’edificio dagli artigiani del Lanna. Gli interni mostrano dipinti del re Bhumibol e di numerose attività finalizzate al miglioramento della vita di tutti i thailandesi. Queste opere sono una giustapposizione innovativa di stili moderni e tradizionali. Gli artisti utilizzano toni sommessi di grigio, rosso e oro, infondendo al loro lavoro una strana caratteristica di sogno. Questi dipinti sono dotati di sfondi tratti dalla tradizione stilizzata delle pitture murali dei templi, sono nitidi, quasi fotografici e le forme sovrapposte su di loro, conferiscono ai dipinti un’area surreale, un tono da altro mondo. Il padiglione ospita anche l’albero delle dieci virtù regali, e’ composto di sfere stratificate di foglie d’oro dell’albero bhodi, e simboleggia il fatto che il re offre un giardino d’ombra spirituale per il suo popolo.
– Giardino delle corporazioni e’ stato costruito e viene gestito da varie organizzazioni e imprese statali. E’ dedicato alla sostenibilità e alle tecniche agricole eco-compatibili. L’idea è di diffondere la conoscenza e fornire un modello che può ispirare coloro che visitano i giardini.
– Giardini internazionali si tratta di una zona dove i visitatori possono godere di un paesaggio unico ed innovativo, mostra le produzioni orticole da 33 paesi in tutto il mondo, come Giappone, India, Bhutan, e Sud Africa. Questo giardino non mostra solo piante ma ogni paese presenta splendidamente la sua particolare identità attraverso l’architettura e l’arte.
– Mostra coperta è costituito da colture idroponiche, un vivaio con colture di tessuti, una cupola per le piante tropicali ed edifici per piante di zone desertiche e temperate.
– Mostra esterna comprende piante acquatiche, un giardino di loto, piante provenienti da ogni provincia in Thailandia, piante che si ritiene essere di buon auspicio, piante dalla storia buddista, e piante accuratamente elaborate in forme incredibilmente belle. C’è anche un edificio che presenta informazioni sulla storia dell’orticoltura thai. L’enorme giardino esterno mette in mostra la diversità dell’orticoltura tropicale.
– Piante Rare, il giardino Ratchaphruek mostra diverse piante rare tra cui la palma reale e la doppia noce di cocco che stanno all’ingresso del giardino e pini secolari, una specie che risale al 250 milioni di anni fa. La palma reale e’ una pianta con tronco liscio grigio, che si gonfia alla base quando è giovane e al centro quando è matura, fenomeno che scolpisce la palma e le conferisce una forma simile a una bottiglia. Il suo tronco sorprendentemente alto può arrivare fino a 20 metri di altezza, e le sue foglie verde scuro le danno un look accattivante e tropicale. La doppia noce di cocco o ‘Coco de Mer’ e’ una pianta nativa delle Isole Seychelle nell’Oceano Indiano, questa palma è in gran parte coltivata per motivi ornamentali, da frutti che assomigliano a una doppia noce di cocco e che contengono i semi più grandi nel regno vegetale, possono arrivare fino a 30 centimetri di diametro, 45 cm di lunghezza e possono pesare fino a 14 kg. Negli anni passati, si credeva che queste noci avessero qualità afrodisiache, probabilmente a causa della loro somiglianza, in apparenza, alla regione pelvica femminile. Per questo motivo i frutti erano venduti in alcune parti d’Europa per un prezzo molto alto. Una volta si pensava anche che questa pianta fosse l’Albero del Bene e del Male nel giardino biblico dell’Eden.
Ci sono autobus che portano a questo giardino e costano 20 baht per gli adulti, 10 baht per i bambini. Attualmente il giardino e’ aperto solo ai gruppi e deve essere prenotato in anticipo. Guide esperte conducono tutte le escursioni. L’ingresso al giardino è gratuito. Porte aperte tutti i giorni tranne lunedi, dalle 10:00 alle 18:00. Per ulteriori informazioni: 0 5311 4110-5 fax. 0 5311 4116.
Parco nazionale Doi Fa Hom Pok questo è uno dei più bei parchi nazionali a Chiang Mai, con spettacolari sorgenti termali, cascate e grotte. Precedentemente noto come Mae Fang, il arco prende il nome dalla montagna Doi Fa Hom Pok. Per maggiori informazioni contattare il parco nazionale di Doi Fa Hom Pok n 0 5345 3517-8 ext. 104, 0 2562 0760 o o consultare www.dnp.go.th.
Tempio Phra That Si Chom Thong si trova a circa 58 chilometri dalla città nel distretto di Thong Chom. Il tempio è databile alla metà del 1400 e ospita una collezione di immagini del Buddha in bronzo, mentre la cappella secondaria contiene una reliquia del Buddha.
Tempio di Tham Tap Tao questo tempio si trova nel subdistretto di Chai Prakan lungo il percorso Chiang Mai-Fang tra il Km.120 e 121. Le attrattive del tempio includono una sala delle scritture che si trova nel mezzo di un laghetto e la grotta Tap Tao, che ospita diverse immagini uniche del Buddha.
Tempio Phutha Oen si trova nel sottodistretto di Chang Khoeng, nel distretto di Mae Chaem. Secondo la leggenda, fu costruita in epoca primo Ratanakosin. Una delle caratteristiche più interessanti in questo tempio e’ la Cappella nell’Acqua, una cappella circondata da merli d’acqua al posto dei bastioni di cemento ordinari.
Grotta Chiang Dao è una grotta situata ad Amphoe Chiang Dao. Si trova a 72 chilometri dalla città di Chiang Mai, svoltare a sinistra sulla via di entrata e proseguire per 5 chilometri su una strada asfaltata. È disponibile un comodo parcheggio. Salite le scale con un tetto di zinco per raggiungere la grotta. La bella grotta accoglie i visitatori con vari tipi di pesce che nuotano in un torrente di fronte alla grotta. Si consiglia di visitare i dintorni di Tham Chiang Dao con una guida locale, che si puo’ contattare di fronte alla grotta.
Doi Luang Chiang Dao è una montagna calcarea nella zona di riserva per la fauna selvatica di Chiang Dao, in Amphoe Chiang Dao. E’ una montagna a forma di cono, alta 2.195 metri sml, il che la rende la terza montagna più alta della Thailandia, dopo Doi Inthanon e Doi Pha Hom Pok. Pianure strette sulla cima della montagna si affacciano su panorami spettacolari che includono un mare di nebbia sul lato di Amphoe Chiang Dao, Doi Sam Phi Nong, la catena montuosa del Chiang Dao e l’estremità del Doi Inthanon. Il picco è fresco e ventilato. La zona e’ piena di fiori rari che crescono sugli altipiani, uccelli e farfalle. Chi vuole visitare Doi Chiang Dao ha bisogno di una lettera di approvazione del direttore della Divisione Riserve per la Fauna Selvatica, Reparto Reale delle Foreste. Il viaggio deve essere organizzato con almeno 2 settimane di anticipo. Contattare 0 2561 2947 per ulteriori informazioni.
La vetta è raggiungibile a piedi. Alla grotta di Chiang Dao, sono disponibili portatori e noleggiare un mezzo per i trasferimenti verso il punto di partenza del percorso. Affittare un camion locale costa circa 900 baht, un portiere 300 baht. Non ci sono strutture turistiche su Mountain Chiang Dao. I visitatori devono portare i loro sacchi a pelo, cibo e acqua. Scendendo la montagna è possibile prendere un sentiero nei pressi Ban Tham, che si trova vicino alla grotta Chiang Dao. Il sentiero è piuttosto ripido e difficile da salire, tuttavia, accorcia la distanza a piedi. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.