Logo di sawadee
Come andare da Bangkok a Sisaket

Come andare da Bangkok a Sisaket

Come andare da Bangkok a Sisaket

vediamo come andare da Bangkok a Sisaket.
Ma dov’e’ sisaket?

La maggior parte delle persone non pensa a Sisaket quando pianifica un viaggio a Isaan, e questo è abbastanza comprensibile: con posti come Udon Thani, Khon Kaen o Buriram ci sono così tanti altri luoghi più importanti da visitare, e persino Nong Khai offre alle persone una più chiara immaginazione di cosa aspettarsi quando ci si va – la bellissima passeggiata sul fiume Mekong.

Ma che ne dici di Sisaket? Bene, potresti aver sentito ragazzi (o ragazze nei bar) menzionarlo insieme a Surin, la sua provincia vicina. E sebbene entrambi condividano aspetti simili in termini di cultura e persone (molti di loro non parlano solo thailandese e isaan, ma anche khmer, e ci sono anche molti templi khmer sparsi in entrambe le province), Surin è conosciuta come la “terra del elefanti ”, mentre Sisaket è famosa per il suo magnifico parco nazionale lungo il confine cambogiano.

Ho già parlato della vita notturna a Sisaket nel mio precedente post, quindi oggi vi mostrerò i posti più divertenti e belli da visitare durante il giorno. Fortunatamente, ho incontrato una ragazza del posto nel parco che mi ha portato in tutti questi posti, alcuni dei quali non avrei nemmeno saputo cercando su Internet.
Andiamo a Sisaket

Chaloem Phrakiat Park

chaloem phra kiat public
Chaloem Phrakiat Park

Non c’è davvero molto da fare o da vedere nella città di Sisaket, ma il posto che compensa questo è il bellissimo Chaloem Phrakiat Park. È un enorme parco con un enorme lago e un’isola, collegata da un ponte.

Vedrai molte persone locali di Sisaket fare jogging e andare in bicicletta nel parco la sera, ma è l’isola dove vorrai andare.

C’è una struttura simbolica del tempio Khmer che illustra le radici culturali della provincia, una passeggiata panoramica sul lago con occasionali venditori di bevande o snack (è lì che ho incontrato la ragazza menzionata in precedenza), un acquario (aperto dalle 10:00 alle 16:00, ingresso 30 Baht ), oltre a una torre panoramica:

La  Torre Chalermprakiat è davvero una tappa obbligata nel parco, tieni presente che ha gli stessi orari di apertura limitati dell’acquario: dalle 10:00 alle 16:00. Il biglietto d’ingresso è di 40 Baht per gli stranieri e 20 Baht per i thailandesi. Una volta preso l’ascensore al piano di sopra, avrai una splendida vista panoramica a 360 gradi sul parco, sulla città di Sisaket e sulla campagna.

Pha Mor E Daeng

pha mor e daeng
Pha Mor E Daeng

Pha Mor E Daeng è il motivo principale per cui ho voluto visitare Sisaket. In effetti, è culturalmente così significativo che lo hanno persino reso un parco nazionale e fanno pagare agli stranieri un enorme biglietto d’ingresso di 400 Baht (i thailandesi pagano 40 Baht).

Guarda l’immagine sopra: il punto di vista in cima alla montagna è il lato thailandese, e l’intera valle dall’altra parte è la Cambogia.

Ma c’è un aspetto più emozionante in questo posto: il contestato Tempio di Preah Vihear  si trova a poche centinaia di metri da quel punto di vista, anche in cima alla collina.

È un imponente tempio Khmer (e persino un patrimonio mondiale dell’UNESCO), e al momento appartiene alla Cambogia. Tuttavia, ci sono ancora problemi sul territorio che circonda il tempio, che entrambe le parti affermano essere loro. Vedrai diversi campi dell’esercito thailandese nella zona e puoi persino usare il binocolo per avere una visione più ravvicinata del tempio – purtroppo al momento non è consentito attraversare il confine con la Cambogia da qui per visitare il tempio.

  • Assicurati di guardare il mio video qui sotto dove ti mostro tutti i punti salienti di Pha Mor E Daeng.

Templi di Sisaket

Jardines-Wat-Sisaket

Se sei deluso di non poter visitare il tempio al confine tra Thailandia e Cambogia (vedi sopra), non preoccuparti, ci sono molti altri bellissimi templi Khmer nella provincia di Sisaket da ammirare.

Il più famoso, bello e meglio conservato tra loro è  Wat Sa Kamphaeng Yai (foto sopra). Cerca i simpatici uccelli myna (nɔk îang, นก เอี้ยง), puoi anche vederli nel mio video.

Due dei templi thailandesi più belli di Sisaket sono  Phrathat Ruang Rong (foto a destra) che presenta molte belle sculture di animali (in particolare le due enormi mucche) e ha un ottimo punto di vista in cima, così come Wat Phra That Suphannahong il cui Le immagini del Buddha sono ospitate in una barca in stile thailandese su uno stagno.

  • Non ci sono biglietti d’ingresso a questi templi

Come arrivare da Bangkok a Sisaket

Non c’è aeroporto a Sisaket, quindi dovrai volare fino a Ubon e prendere un treno o un autobus da lì (1 ora), oppure fare il viaggio più lento ma più panoramico via terra:

  • Treno: ci sono 8 partenze giornaliere da Hua Lamphong, Bangkok (4 treni diurni e 4 treni notturni). Orario e prezzi sono disponibili qui .
  • Autobus: circa partenze ogni ora dalla stazione degli autobus di Chatuchak (“Mo Chit”), Bangkok, da 500 Baht solo andata. Acquista il tuo biglietto alla stazione quando vuoi andare.

Punti salienti della mappa di Sisaket

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.