Doppia prenotazione

Ben riceve una visita a sorpresa nella sua camera d’albergo e, dopo il primo shock, la serata si trasforma in una piacevole.

Preparativi: è necessaria una camera d’albergo o un appartamento con vasca da bagno o, ancora meglio, una jacuzzi.  La mia raccomandazione è una delle suite jacuzzi del Fusion  Suites, 143 / 61-62 Soi Sukhumvit 21 .

Il gioco inizia quando Ben si sta preparando per un bagno rilassante nella vasca da bagno. Si è appena spogliato e si è infilato nell’accappatoio quando la porta si apre improvvisamente e una donna entra, trascinando su una borsa. Una volta dentro, con la porta chiusa, alza lo sguardo e si rende conto che la stanza è occupata.

Lui, scioccato: – Maledizione, come sei arrivato qui?

Anche lei scioccata: – Oh, mi dispiace così tanto, non sapevo che ci fosse qualcuno qui.

Tiene una carta con il numero della stanza: – Guarda, 202. Ho preso questa stanza quando ho fatto il check-in.

Lui, più rilassato: – E anche io. L’addetto alla reception ha fatto un errore. Li chiamerò in modo che possano trovare un’altra stanza per te.

Prende la cornetta del telefono e compone un numero. Dopo una pausa, resiste.

>

Lui: – Nessuno risponde. Proverò di nuovo tra un paio di minuti. Magari ti piacerebbe sederti e bere qualcosa nel frattempo?

Lei: – Un bicchiere di [ bevanda ] andrà bene. Grazie, Signore…?

Lui: – Mi dispiace tanto, mi scusi per essere così scortese. Il mio nome è ben. E tu?

Lei: – Alice. Mi dispiace tanto per averti disturbato, Ben.

Lui: – Non è colpa tua, Alice. Per favore, accetta le mie scuse per essere stato così arrabbiato all’inizio.

Lei: – Non è neanche colpa tua. Scuse concesse.

Le passa da bere. Lei: – Grazie. Posso chiederti da dove vieni, Ben?

Lui: – Vengo da [ paese ].

Parlano del suo paese e della Thailandia. Nel mezzo, effettua chiamate senza successo alla reception. Continuano a parlare e dimenticano il tempo.

Lui: – Mi scusi per essere così diretto, ma stavo per usare la vasca. Sarebbe scortese da parte mia se ti invitassi a unirti a me? La vasca da bagno è molto spaziosa e prometto di essere un gentiluomo.

Lei, con una scintilla negli occhi: – No, non è scortese quando chiedi bene come hai fatto. Noi thailandesi sembriamo timidi, ma a volte sono fermata per strada da un uomo sconosciuto che mi chiede se ho una relazione. E quando dico “no”, mi chiede di essere la sua ragazza.

Ridacchiano.

Lei: – Vorrei cambiare in un po ‘più comodo. Posso usare il bagno?

Lui: – Sì, certo.

Si ritira in bagno, fa una doccia veloce e torna avvolta in un asciugamano.

Tocca il suo accappatoio, gli passa un dito sul petto e spinge il suo corpo contro il suo. Lui reagisce come qualsiasi uomo reagirebbe, e lei lo sente: – Forse la nuotata può aspettare un po ‘?

Allenta il suo asciugamano e cade a terra. Le sue mani le accarezzano la pelle liscia: – Dio, sei così bella!

Ha già sciolto la sua veste e ha trovato quello che stava cercando.

Si baciano e così via …

Più tardi, nella vasca da bagno, dice: – Non penso più che tu debba chiamare la receptionist.

Lui: – Non l’ho mai fatto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.