Logo di sawadee

Giardino Mae Fah Luang, Doi Tung, Chiang Rai

Mae Fah Luang 2

Situato a un’ora di auto a nord della città di Chiang Rai , il giardino di Mae Fah Luang è un bel posto da visitare se ti trovi in ​​questa parte del nord della Thailandia. I giardini paesaggistici sono situati in alto sulla montagna di Doi Tung e i visitatori sono ricompensati con una splendida esposizione di piante e fiori. Situati in oltre 10 acri di terreno, i giardini ornamentali devono la loro esistenza alla Principessa Madre (la defunta madre dell’attuale re della Thailandia) che voleva dare a quei thailandesi che non hanno mai viaggiato all’estero l’opportunità di godersi un giardino fiorito temperato. I fiori decorativi nel giardino di Mae Fah Luang vengono coltivati ​​e nutriti dagli abitanti dei villaggi locali che beneficiano delle entrate turistiche e delle opportunità di lavoro offerte dal giardino e dai progetti associati.

La connessione reale

La principessa Srinagarindra, la madre dell’attuale re della Thailandia e conosciuta come la principessa madre, era una frequentatrice frequente delle aree remote del nord della Thailandia negli anni ’70 e ’80. Con la mancanza di strade decenti a quel tempo, un elicottero era l’unica soluzione pratica per la Principessa Madre per visitare le comunità nelle zone degli altipiani. A causa di questo metodo di arrivo, le persone di etnia locale la chiamavano affettuosamente “Mae Fah Luang” (“Madre reale dal cielo”). Lei stessa ex infermiera, Sua Altezza Reale si è interessata personalmente alla salute e al benessere delle comunità etniche. Mosso dalle difficoltà e dai problemi del popolo delle tribù delle colline,la visitatrice reale sarebbe arrivata con un’équipe medica per aiutare i malati e avrebbe anche portato vestiti, cibo e beni di prima necessità per la popolazione locale. Nel 1987, all’età di 87 anni, la Principessa Madre annunciò il suo desiderio di costruire una casa a Doi Tung. I visitatori del Giardino Mae Fah Luang possono anche visitare la semplice ma elegante villa reale che la Principessa Madre chiamava la sua casa a Doi Tung. Si prega di notare che poiché la villa si trova su un terreno reale, si applicano restrizioni sull’abbigliamento. Visitando la villa sarà necessario coprirsi gambe e spalle e non indossare nulla che abbracci la figura.

Sua Altezza Reale ha avviato molti progetti tra cui scuole, programmi di volontariato e fondazioni mediche come la Breast Cancer Foundation. Sotto il patrocinio della defunta Principessa Madre, è stata istituita la Fondazione Mae Fah Luang per svolgere attività di sviluppo per migliorare il sostentamento e la qualità della vita dei residenti nelle aree remote del nord della Thailandia e per consentire loro di vivere in armonia con la natura. Dopo la morte di sua madre nel 1995, Sua Maestà il Re prese la fondazione sotto il suo stesso patrocinio e nominò sua figlia, Sua Altezza Reale la Principessa Sirindhorn, come presidente.

Mae Fah Luang University mini

Triangolo d’oro e la connessione dell’oppio

Guardando il giardino e l’area di Doi Tung oggi è difficile credere che un tempo fosse parte integrante del Triangolo d’Oro con il suo fiorente commercio di oppio ed eroina. Il Giardino Mae Fah Luang si trova su un terreno che un tempo era un villaggio della tribù delle colline Akha ed era un luogo strategico per coloro che sono coinvolti nel traffico di droga. Quando il giardino di Mae Fah Luang è stato sviluppato, gli abitanti del villaggio hanno deciso di trasferirsi in un nuovo sito a 500 metri di distanza. Nell’ambito del Doi Tung Development Project, il nuovo villaggio è stato costruito con tutte le strutture che prima mancavano; acqua corrente, luce, strada di accesso asfaltata e terreno in ampliamento.

Mae Fah Luang Arboretum

La coltivazione dell’oppio portò alla distruzione di vaste aree di foresta, ma la Principessa Madre decise di ripristinare la foresta e far rivivere la zona. Il progetto di sviluppo Doi Tung ha sviluppato un’area di 9 km oltre il giardino di Mae Fah Luang in un arboreto con flora autoctona e specie rare che crescono accanto a rododendri provenienti da diversi paesi. I sentieri si snodano tra i pini con punti panoramici che si affacciano sui pendii delle montagne verso i paesi vicini di Birmania e Laos.

Mappa di Chiang Rai