Il colloquio di lavoro

Questo è il terzo gioco di ruolo su Alice. Dopo il secondo ruolo , ha lasciato l’università con un punteggio impressionante. Questa volta, Alice sta andando a un colloquio di lavoro. C’è molto in ballo per lei, perché questo è il lavoro dei sogni che desidera disperatamente. Ed è pronta a stupire.

Scena: una stanza d’albergo. L’occupante è un manager che sta assumendo nuovo personale per la sua azienda. Bussa alla porta e la apre.

Fuori c’è una giovane donna vestita con una camicetta e una gonna attillate. La invita a entrare e si scambiano i soliti saluti. Si chiama Alice.

Indica una sedia: – Per favore, siediti, Alice.

Si siede e controlla che la sua scollatura sia perfettamente visibile: – Grazie, signore.

Lui: – Grazie per essere venuto a questo colloquio di lavoro. Prima di iniziare, ti darò una breve presentazione della nostra azienda e di ciò che possiamo offrire al candidato giusto. Come sapete, siamo una società immobiliare internazionale che apre un ufficio qui a Bangkok … (blah, blah).

Lui: – Stiamo per assumere un regista assistente. Il candidato prescelto lavorerà a stretto contatto con me e sarà responsabile per il nostro ufficio qui a Bangkok su base giornaliera. Il direttore assistente viaggerà anche con me nella nostra sede di Londra e verso i nostri clienti. Pertanto, la tua professionalità e il tuo aspetto saranno di grande importanza.

Lei sorride: – Mi andrà bene. Sono abituato a lavorare a stretto contatto con i miei manager.

>

Lui: – Alice, puoi per favore raccontarmi di te?

Parla del suo background, educazione e interessi.

Lui: – Vedo che hai ottenuto un risultato impressionante dall’università. Ma il tuo CV mostra che hai avuto sette lavori diversi in due anni e che il tuo impiego più breve è durato solo due settimane. Puoi spiegarlo per favore?

Lei: – Sì, posso spiegare.

I seguenti sono esempi, basta usare la propria fantasia e fare delle storie .

  1. Personale di 7-Eleven. Era pagato male e dovevo fare i turni notturni e gli straordinari senza pagare un extra.
  2. Segretario di un’azienda che si occupa di manutenzione di sistemi di climatizzazione. Il direttore era un coglione.
  3. Ragioniere di una riseria. È stato un lavoro noioso con molte scartoffie. Il direttore non mi è piaciuto.
  4. Venditore per il negozio di auto usate di mio zio. Non ti consiglio di comprare una macchina da lui, perché è un imbroglione.
  5. Ragioniere per una società commerciale. Il gestore non aveva alcun controllo economico e ha speso molti soldi per viaggi privati ​​(con me). Alla fine, le banche ne avevano abbastanza e la compagnia fu chiusa.
  6. Rappresentante commerciale per un’azienda che produce attrezzature per ufficio. È stato un buon lavoro e ho avuto molta esperienza lavorando (vicino) con il regista. Un giorno, sua moglie ci ha interrotto durante una riunione privata. Di conseguenza, sono stato costretto a dimettermi.
  7. Segretario personale per il direttore marketing in una società finanziaria. Mi è piaciuto molto questo lavoro, perché il regista era un uomo gentile e generoso. Ma un giorno sua moglie ha trovato un segno di rossetto sulla sua camicia (non era nemmeno la mia) ed è stato costretto a licenziarmi.

Lui: – Capisco. Hai uno sfondo colorato. Ma sarò onesto con te: ci sono molti altri candidati con una migliore esperienza professionale di te. Ma ti darò la possibilità di spiegare perché dovrei impiegarti.

Comincia a sbottonarsi la camicetta: – Voglio lavorare a stretto contatto con te perché so di avere il talento e l’abilità per soddisfare le tue elevate esigenze.

Si alza e si toglie lentamente i vestiti, lo bacia e così via …

Quando hanno finito, chiede: – Pensi che posso lavorare abbastanza da vicino con te?

Lui: – Sì, la tua spiegazione è stata molto convincente …

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.