Ingredienti nella cucina thailandese derivati dalla frutta

 ● Latte di cocco. – Coconut milk. – ka-thi. Il cocco grattuggiato e’ posto in una bacinella con una certa quantita’ di acqua calda. Il cocco e’ poi raccolto con le mani, tenuto in unsopra un secondo contenitore e spremuto, ottenedo il latte. Un filtro a maglia fine deve essere posizionato soto le mani durante la spremitura in modo da eliminare ogni pezzetto di carne he cade. Molti cuochi aggiungono un po’ di sale al latte o all’acqua.
● Limetta. – Lime – ma-nao (Citrus acida). Ha piccoli, sferici frutti che sono usualmente verdi ma qualche volta anche gialli. La scorza e’ sottile. Il succo e’ un importante ingrediente in molti piatti. Il succo di limone e’ un sostituto.
● Cedro. – Citron – Som sa – (Citrus medica). Ha frutto tondo con una spessa buccia. E’ utilizzato sia il succo che la buccia.
● Crema di cocco – Coconut cream. – Hua ka-thi. Puo’ essere ottenuta mescolando un po’ d’acqua calda con cocco grattuggiato e raccogliendo il richiesto ammontare di crema alla prima spremitura. Dopo questo l’acqua puo’ essere aggiunta di nuovo e la noce di cocco grattugiata e’ spremuta una seconda volta e una terza ottenendo un latte meno ricco che e’ tenuto separato dalla crema. Alternativamente l’intero ammontare di acqua di acqua calda puo’ essere mischiata col il cocco grattuggiato. Dopo aver spremuto il liquido questo viene lasciato a riposare per un certo periodo di tempo, poi la crema e’ scremata dalla cima con un con un cucchiaio. Per quelli che desiderano evitare questo lavoro esiste in commercio latte di cocco offerto da imprese alimentari. Questa puo’ essere utilizzata nelle ricette semplicemente misurandone la quantita’ specificata. Il latte e’ un sostituto. L’uso di latte di cocco nei curry e’ una caratteristica della cucina thailandese.
● Combava – Kaffir lime – Ma krut (Citrus hystrix). Ha frutti verdi con pelle rigosa. La scorza e le foglie sono usate in cucina.
● Noce di cocco. – Coconut. – Ma-phrao (Cocos nocifera). – Si trova quasi ovunque dove si e’ insediata la popolazione, in qualsiasi parte del paese. La sua produzione e’ importante per l’economia. La carne della frutta matura e’ raschiata sia a mano che utilizzando attrezzi.
● Prugne in salamoia. – Pickled plum. – Buai dong. E’ il frutto acerbo della Prunus Mume posto in salamoia al naturale e vendute in giare he possono essere etichettate prugne saltate o albicocche giapponesi conservate.
● Tamarindo. – Tamarind. – Ma-kham (Tamarindus Indica). E’ una pianta he produce frutti marroni che sono simili a bacelli dentro cui si trovano i semi che sono circondati da polpa appiccicosa. La scorza esterna puo’ essere rimossa facilmente.
● Tamarindi maturi. – Ripe tamarind. – ma-kham piak. Polpa, semi e vene di diversi frutti sono pressati insieme con le ,mani a formare un rotolo.
● Succo di tamarindo. – Tamarind juice. – nam som ma-kham. E’ ottenuto mescolando insieme frutta matura, acqua e spremendo per ottenere il succo. Frutto acerbo, foglie giovani e fiori sono anche usati in cucina. Danno tutti un gusto agro. Ci sono anche tamarindi dolci che sono una delizia da mangiare ma sono carissimi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here