Logo di sawadee
Immagine vat

iva in thailandia

iva in thailandia

VAT
VAT

IL presente articolo e’ stato trovato in rete e tradotto per una meglio compressione

La registrazione dell’IVA in Thailandia è richiesta quando si avvia un’impresa, se si prevede che la nuova società avrà un fatturato che supera un determinato importo. Questa tassa è stata introdotta per sostituire una vecchia tassa aziendale.  L’imposta sul valore aggiunto è un tipo di  tassazione indiretta  sul valore aggiunto di ciascuna fase di distribuzione e produzione di determinati prodotti o servizi. Al momento, il valore dell’IVA in Thailandia è fissato al 7%. 

>

Chi deve registrarsi per l’IVA in Thailandia?

Qualsiasi individuo o organizzazione  che fornisce beni o servizi su base regolare in Thailandia con un fatturato di oltre 1,8 milioni di THB (51.151 USD) all’anno è soggetto all’IVA in Thailandia . 

Qualsiasi individuo o organizzazione soggetto a IVA in Thailandia deve registrarsi per essere un individuo o un’organizzazione con registrazione IVA. La registrazione IVA in Thailandia deve essere eseguita:

• prima dell’operazione commerciale;
• in un massimo di 30 giorni dopo che il suo fatturato ha superato 1,8 milioni di THB.

Gli esperti della nostra azienda specializzata in questioni di registrazione delle società in Thailandia possono anche aiutare gli investitori a comprendere i principi della conformità IVA.

Qual è la procedura per la registrazione della partita IVA in Thailandia?

Gli investitori stranieri devono determinare se la loro attività rientra in una delle situazioni in cuiè obbligatoria la registrazione IVA in Thailandia . Questo dovrebbe essere determinato dalle prime fasi di pianificazione aziendale in modo che le fasi di registrazione IVA possano essere incluse nel processo complessivo. Ciò consentirà ai fondatori di ottenere una stima più accurata del tempo necessario per incorporare l’attività.
Una volta stabilito che la società è soggetta a IVA, è necessario seguire i seguenti passaggi generali:
  • predisporre i documenti di registrazione: è necessario fornire alle autorità specifiche informazioni sull’azienda; questo può includere il certificato di registrazione dell’attività, le firme modello per gli amministratori, la prova della sede della società e altri.
  • compilare il modulo: qualsiasi persona fisica o giuridica che intenda iscriversi a tale imposta è tenuta a compilare il Modulo IVA 01.
  • presentare la domanda: il modulo compilato, unitamente alla documentazione richiesta, viene presentato agli Uffici delle Entrate di Area della regione in cui ha sede l’azienda.
  • ottemperare ai requisiti: una volta emesso l’avviso di registrazione, la società o il soggetto soggetto ad IVA è tenuto a rispettare il prospetto di presentazione della dichiarazione IVA. 
Tieni presente che questi sono solo passaggi generali. L’elenco dei documenti può includere molti altri ed è sempre consigliabile consultare uno specialista locale prima di iniziare la procedura. Uno dei nostri agenti di formazione aziendale thailandese può fornire assistenza completa durante il processo di registrazione. Quando una società estera ha più di una succursale che opera nel Paese, la partita IVA sarà presentata all’Ufficio delle Entrate di Area dove si trova la filiale principale, ovvero la sede. 
Il certificato di partita IVA deve essere esposto presso la sede dell’attività, in un luogo visibile. In caso di smarrimento o distruzione, le autorità thailandesi possono rilasciare un sostituto. Eventuali modifiche ai dati della società dovessero verificarsi dopo la registrazione della partita IVA in Thailandia, dovranno essere notificate entro 15 giorni dal verificarsi. Uno dei nostri agenti può fornire informazioni più dettagliate su questo processo. 
vat in thailand
vat in thailand

Esenzioni dall’IVA in Thailandia

Secondo l’ Agenzia delle Entrate nazionale , le attività esenti da IVA in Thailandia sono:

• Importazioni e vendite di prodotti agricoli non trasformati e prodotti correlati come mangimi per animali, fertilizzanti, pesticidi e altri;
• Importazioni e vendite di libri di testo, giornali e riviste;
• Una gamma di servizi elementari, come:
     o trasporti terrestri locali e internazionali;
     o servizi sanitari offerti dal governo, cliniche e ospedali privati;
     o servizi educativi offerti dal governo, scuole private e alcune organizzazioni educative riconosciute;
• Alcuni servizi professionali, come medici, auditing, servizi legali in tribunale e altri;
• Fatturato da affari, commercio, agricoltura, industria, trasporti o altre attività non menzionate sopra. I vari professionisti della registrazione della società in Thailandia  possono fornire maggiori dettagli su quali sono queste attività.
• Servizi culturali come servizi bibliotecari, zoo o sport dilettantistici;
• Servizi nel settore dell’occupazione, della ricerca e dei servizi tecnici e di intrattenimento pubblico;
• Merci esenti da dazi all’importazione;
• Prodotti importati che sono controllati dall’ufficio doganale che stanno per essere riesportati e hanno diritto a ricevere rimborsi per i dazi all’importazione;
• Alcuni servizi come quelli di beneficenza e religiosi, nonché un’agenzia governativa e servizi delle autorità locali.

I proprietari di società che forniranno questi servizi possono contattare i nostri agenti per ulteriori informazioni sulla registrazione IVA in Thailandia . 

>

Società registrate ai fini IVA in Thailandiasono tenuti a pagare tale imposta entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello per il quale l’imposta è stata applicata. Ciò significa che il calendario della dichiarazione IVA è mensile e le aziende dovranno rispettarlo. Il modulo speciale (Modulo IVA 30) viene presentato alla Filiale delle Entrate di Area (insieme al pagamento, se applicabile per quel rispettivo mese). Le aziende che hanno diverse sedi in Thailandia, o sedi di attività, sono tenute a presentare i resi ed effettuare i pagamenti individualmente. Un’esenzione per il riempimento e il pagamento congiunti può essere concessa dal Direttore generale dell’Agenzia delle entrate, tuttavia, ciò è prevedibile solo in alcuni casi.

Quando i beni e servizi non sono solo soggetti ad IVA ma anche ad accisa, la dichiarazione IVA e il pagamento devono essere presentati anche all’ufficio accise insieme alla dichiarazione per questo tipo di imposta. Uno dei nostri agenti specializzati nella registrazione IVA in Thailandia può fornire maggiori dettagli su questo caso particolare oltre a presentare la dichiarazione IVA in caso di merci importate (una situazione in cui questo passaggio avviene presso il dipartimento doganale del luogo di importazione) .

Rimborsi IVAvengono assegnati in Thailandia se l’imposta a monte supera l’imposta a valle. il contribuente può, in questo caso, chiedere il rimborso sotto forma di denaro contante o credito d’imposta che verrà utilizzato per i pagamenti dell’IVA nei prossimi mesi. La regola generale per il calcolo della responsabilità fiscale è la seguente: l’imposta a monte viene sottratta dall’imposta a valle. Tuttavia, gli investitori dovrebbero tenere presente che alcune imposte anticipate non possono essere utilizzate come credito per l’IVA. La deducibilità separata per queste imposte anticipate non accreditabili può essere effettuata per l’imposta sul reddito delle società. Uno dei nostri agenti può fornire maggiori dettagli.

Tassazione in Thailandia

L’imposta sul valore aggiunto è un’imposta indiretta, tuttavia, non è l’unica importante per le aziende che fanno affari nel paese. L’elenco seguente include le tasse più importanti per gli investitori che aprono una società in Thailandia:
  • 20%: l’aliquota dell’imposta sul reddito delle società, con un’aliquota ridotta a disposizione delle piccole imprese.
  • 10%: la ritenuta alla fonte sui dividendi pagati a un’altra società del paese.
  • 15%: la ritenuta alla fonte sugli interessi pagati a una società non residente (può essere inferiore in alcuni casi).
  • 12,5%: l’imposta sugli immobili, applicabile al valore locativo degli immobili; è deducibile nel calcolo dell’imposta sul reddito delle società.
  • 5%: il valore dei contributi previdenziali dovuti dal datore di lavoro ogni mese (soggetto a un tetto mensile).
In Thailandia si applica anche una specifica tassa aziendale (SBT). Alcune aziende escluse per il pagamento dell’IVA possono essere soggette all’SBT.

Per ulteriori informazioni sulla registrazione IVA in Thailandia , puoi contattare i variconsulenti per la formazione di società tailandesi . Forniamo assistenza completa per la costituzione di persone giuridiche e per gli investitori che si occupano di adempimenti fiscali. Ti invitiamo a contattare i nostri consulenti per la formazione di società thailandesi per i dettagli sui nostri pacchetti di incorporazione.