Logo di sawadee

Ko Kradan

Un sottile lembo di un’isola al largo della costa della provincia di Trang, Ko Kradan vanta una magnifica spiaggia di sabbia corallina che si estende tra soffici colline verdi e basse e l’acquamarina Mare delle Andamane. Sede di alcuni discreti snorkeling e banchi di sabbia con la bassa marea che rendono la passeggiata sulla spiaggia di una vita, l’isola è tra le offerte visivamente più spettacolari della Thailandia.

Perché dovresti andare a Ko Kradan?

Con una pianificazione avanzata, chiunque, dai viaggiatori zaino in spalla solisti per un anno sabbatico alle coppie in luna di miele e alle famiglie in viaggio di nozze, può godersi una vacanza tranquilla in un ambiente sublime a Kradan. Anche se non troverai villaggi di pescatori come nella vicina Ko Muk, alcuni degli eccentrici proprietari di resort danno un po’ di carattere all’isola altrimenti disabitata.

La lunga ma stretta spiaggia (votata la nona migliore spiaggia del mondo dai lettori di Guardian nel 2016 ) ha sabbia bianca e finissima e viste mozzafiato su Ko Ngai , Ko Muk , Ko Libong , la terraferma, una serie di isolotti carsici e persino Ko Lao Liang e Ko Phetra in una giornata limpida. Gli escursionisti scaricano dalle 10:00 alle 14:00 circa, ma una volta partiti sentirai solo onde dolci, il ronzio delle barche a coda lunga e le risate dei bambini che giocano nella sabbia. Se stai sognando un paradiso tropicale da cartolina, lo troverai qui.

Il nuoto è eccellente in qualsiasi momento a sud, dove la più bella distesa di sabbia si affaccia su un campeggio del Parco Nazionale di Hat Chao Mai. A nord, con la bassa marea, puoi passeggiare sui banchi di sabbia in mezzo all’acqua cristallina mentre le aquile di mare si tuffano per i pesciolini. Le secche si estendono così lontano che sembra di aver camminato a metà strada verso Ko Muk.

Dov’è Ko Kradan

Ko Kradan si trova nella provincia di Trang, nel sud-ovest della Thailandia. L’isola si trova a circa 13 km al largo, il che la rende l’isola abitata permanentemente più occidentale della provincia: questo isolamento può creare acque cristalline e prezzi elevati. L’aeroporto più vicino a Ko Kradan è a Trang , anche se ci sono collegamenti via mare con molte isole e località della terraferma nel sud-ovest della Thailandia. Questo rende facile combinare una visita a Ko Kradan con altre isole circostanti.

Quali sono le alternative a Ko Kradan

Ko Kradan non è la tazza di tè di tutti principalmente perché è costoso e, poiché non c’è un villaggio sull’isola, ha un po’ di atmosfera da bolla turistica/sterile. In entrambi questi aspetti è molto simile alla vicina Ko Ngai , che si trova appena a nord-est nella provincia di Krabi. Entrambi sono costosi e mancano di un villaggio, ma hanno spiagge piuttosto impressionanti.

Se stai cercando un’atmosfera più “locale” o vuoi spendere meno, ti consigliamo vivamente di soggiornare nella vicina Ko Muk , che offre alloggi molto più economici, cibo tailandese molto migliore e molta vita e colore locale. È facile visitare Ko Kradan durante una gita di un giorno da Ko Muk. Un’altra opzione, se vuoi qualcosa di meno turistico di Ko Muk (non che Ko Muk sia troppo turistico in alcun modo), quindi Ko Libong , più a sud è una scommessa solida, anche se attenzione che le spiagge non sono altrettanto buone. anche se ci sono dugonghi!

Quando andare a Ko Kradan

Ko Kradan è soggetta allo stesso monsone del resto della costa sud-occidentale della Thailandia. La stagione delle piogge va all’incirca da maggio a ottobre, periodo durante il quale molti luoghi dell’isola sono chiusi. Tuttavia, durante la stagione secca (e alta), aspettati mari calmi e sole splendente. L’alta stagione va da novembre ad aprile, con gennaio e febbraio in particolare molto affollati (e costosi). Le prenotazioni in anticipo a febbraio sono quasi essenziali.

Orientamento

Con una superficie di soli 240 ettari quadrati e situata a 13 chilometri dalla costa della provincia di Trang, Kradan è una piccola isola senza strade, villaggi, bancomat, grandi minimarket, stazioni di polizia o cliniche mediche.

Circa il 90% del terreno è protetto dal Parco Nazionale di Hat Chao Mai , che ha una piccola stazione verso l’estremità meridionale della spiaggia con un campeggio. In passato, ci è stato detto che era impossibile costruire altri resort sull’isola, ma durante la nostra ultima visita alla fine del 2019 un nuovo resort era in fase di completamento all’estremità settentrionale della spiaggia principale.

Il tratto settentrionale più roccioso e più sottile della spiaggia principale è fiancheggiato da resort flashpacker di piccole e medie dimensioni e di fascia media, inclusi molti con gestione italiana. L’elegante Seven Seas e il poco brillante Kradan Beach Resort occupano una lunga parte centrale della spiaggia.

Contrassegnato da un cartello verso l’estremità meridionale della spiaggia, una pista sabbiosa inizia appena a sud del Kradan Beach Resort e corre a 400 metri nell’entroterra fino a Paradise Lost. Qui il sentiero prosegue verso ovest fino alla piccola e non sviluppata Sunset Beach . Partendo dietro i bungalow più grandi di Paradise Lost, un altro sentiero taglia a sud verso l’appartato Ao Nieang , che è l’unico vero bungalow vecchio stile rimasto su Kradan e può essere raggiunto anche lungo la riva con la bassa marea.

Ogni resort ha il proprio generatore e alcuni spengono l’elettricità durante il giorno. I telefoni cellulari thailandesi funzionano bene sulla spiaggia principale, ma il servizio diventa più irregolare a Sunset Beach e Ao Nieang. Il WiFi è gratuito nella maggior parte dei resort, ma non aspettarti velocità di download incredibili.


Dove alloggiare a Ko Kradan

Mentre un paio di posti offrono ancora letti semi-backpacker, Kradan è generalmente una destinazione costosa e altamente stagionale . A meno che tu non stia bene con una tenda, si consiglia di prenotare in anticipo in qualsiasi momento da dicembre a marzo, in particolare a febbraio.

Gli arrivi tendono a cadere davanti al Kradan Beach Resort (T: (075) 211 391 Sito ufficiale Agoda Booking) che è l’alloggio più economico (da non confondere con un buon rapporto qualità-prezzo) sulla spiaggia principale. Le loro offerte più economiche si trovano in un normalissimo set di longhouse raffreddato a ventola (1.250 baht) dietro il ristorante. I bungalow sono disponibili in alcuni gusti con quelli più economici nell’ultima fila essendo molto ben invecchiati e (quello che ci hanno mostrato) ammuffiti e costano 1.700 baht per il ventilatore, 2.100 baht per l’aria condizionata. Simile, i bungalow in prima fila costano rispettivamente 2.300 baht e 2.850 baht per ventilatore e aria condizionata. I migliori bungalow sulla spiaggia sono però a sud del ristorante e costano 4.200 baht. L’aria condizionata è disponibile solo la sera in tutti i bungalow tranne quelli più costosi. La spiaggia di fronte a qui può essere nuotata indipendentemente dalla marea (a differenza delle località più a nord, dove la bassa marea presenta uno splendido banco di sabbia bianca),

Il prossimo fuori dal rack che si sposta a nord è il un po’ salubre Seven Seas Resort (T: (082) 490 2442 Sito ufficiale Agoda Booking ) con ville deluxe a partire da circa 12.000 baht (e alcune camere in stile hotel più economiche sul retro del resort ). Sono molto spaziose e ben progettate, e c’è una piccola piscina in loco, ma a questo prezzo preferiamo di gran lunga il Coral Garden più in alto sulla spiaggia: è più piccolo, più affascinante e il personale molto più accogliente.

Proprio accanto a Seven Seas si trova il Reef Resort (T: (090) 067 4400 Sito ufficiale Agoda Booking ) che dispone di camere moderne con facciata in vetro, quasi in stile motel, con aria condizionata (4.900 baht) in una serie di edifici intorno a una piccola piscina a forma libera . Preferiamo lo stile bungalow che avresti nella vicina Kalume, ma se vuoi una piscina, questa è una piscina abbordabile come a Ko Kradan e le camere e i bagni con doccia a pioggia con pavimento in ciottoli erano ben tenuti. Il personale è cordiale e qui c’è un piccolo bar sulla spiaggia, con il tetto ricoperto di scandole di legno che portano i nomi degli ospiti del passato. Tieni d’occhio online le offerte per la stagione delle spalle.

Il prossimo nord è Kalume (T: (099) 195 7340 Sito ufficiale Agoda Booking), che compete con Kradan Beach Resort per la folla di flashpacker. Kalume senza plastica ha molto da consigliare con bungalow a buon prezzo con ventola (2.300 baht per la vista sul giardino, 2.900 baht per la vista sul mare) distribuiti su un piccolo giardino con prato che è la migliore risorsa. Sono per lo più in legno, ma rifinite con un tocco in più ei letti veri sono dotati di zanzariere standard. Il bagno con acqua calda in camera ci hanno mostrato era immacolato. Il ristorante qui è uno dei due posti italiani distintivi e ci sono piaciute le salas sulla spiaggia in cui puoi rilassarti per tutto il tempo che volevi mentre sgranocchiavi una delle loro eccellenti pizze. Personale accogliente. Se hai un budget da flashpacker, proveremmo qui prima del Kradan Beach Resort: le prenotazioni in alta stagione sono essenziali in quanto hanno solo otto bungalow.

In precedenza l’ultimo posto in classifica lungo la spiaggia principale (ma non più grazie a un nuovo posto che era quasi terminato alla fine del 2019 più avanti lungo la spiaggia) è il Coral Garden Resort (T: (094) 648 7576 Sito ufficiale Agoda Booking) ed è proprio un caso di salvare il meglio fino all’ultimo (bene penultimo). Gestito in Italia, Coral Garden offre solo una manciata di lussuosi bungalow con rivestimento in legno (da 8.000 a 12.000 baht a seconda del periodo dell’anno) che corrono lungo la spiaggia in un’unica fila. Ben distanziate per la privacy, le camere sono incantevoli all’interno, e abbiamo pensato che fosse considerevolmente più affascinante del Seven Seas, molto più grande, ma allo stesso prezzo, un po’ lungo la sabbia. In realtà l’unica cosa che mancava era un’amaca appesa ai grandi ponti di legno. Offrono anche tre stanze in un edificio duplex (da 6.000 a 7.000 baht a seconda della stagione), ma abbiamo pensato che mancasse il fascino dei bungalow. Il ristorante è eccellente, con una gamma superiore di piatti italiani (sebbene non sia economico) e abbiamo trovato la gestione fa i salti mortali accomodante e cordiale. Le prenotazioni sono essenziali.

Dall’altra parte della spiaggia, dietro l’angolo su un tratto di spiaggia esposto a sud che è semplicemente delizioso per nuotare con l’alta marea e costruire castelli di sabbia con la bassa marea, troverai l’ ufficio del Parco Nazionale di Hat Chao Mai ( sito ufficiale ) dove è consentito il campeggio, rendendolo il posto più economico per dormire sull’isola. Nonostante abbiamo visitato l'”ufficio” in numerose occasioni durante il nostro soggiorno, non abbiamo mai trovato un ufficiale lì per sistemare i dettagli, ma alcuni campeggiatori tailandesi che sono stati sistemati lì hanno detto che si accampavano gratuitamente. C’è un piccolo caffè in loco che offre l’unico cibo tailandese a prezzi ragionevoli su tutta l’isola (piatti singoli 70-100 baht) quindi non morirai di fame, ma probabilmente è una buona idea portare la tua tenda.

Continua a camminare verso ovest (solo con la bassa marea) e raggiungerai la spiaggia particolarmente bella di Ao Nieang, che ospita l’unico posto per semi-zainotori rimasto sull’isola. Ao Nieang Resort(T: (081) 891 7379, nessuna prenotazione online) ha un gruppo di capanne per backpacker della vecchia scuola disposte in due gruppi, con un ristorante della stessa vecchia scuola situato nel mezzo. La coppia (di nuovo vecchia!) che gestisce il posto è super cordiale, ma il loro inglese è molto limitato, quindi porta un frasario. Per quanto riguarda gli scavi a Ko Kradan, questi sono facilmente gli alloggi più basilari, poiché in Paradise Lost c’è a malapena un angolo retto nel posto, ma purché non ti dispiaccia un po’ di grot (i bagni in particolare potrebbero fare con una sabbiatura), questa è facilmente la scelta degli alloggi a Ko Kradan per chi cerca una capanna sulla spiaggia senza spendere una fortuna.

La famiglia che lo gestisce è particolarmente accogliente, cordiale e disponibile. Anche il ristorante di cucina prevalentemente tailandese ha un prezzo leggermente migliore. Un’altra risorsa qui è l’house reef, che vanta un buon drop off e il miglior snorkeling che abbiamo visto a Ko Kradan – basta guardare quella corrente verso l’estremità occidentale – funge anche da superstrada per Ko Rok! Presumibilmente aperto tutto l’anno, si consiglia la prenotazione (telefonica) in alta stagione. Sul retro, cerca il bizzarro cartello che descrive gli attributi del perfetto fisico canino in inglese.

Al largo della spiaggia e scavato nella giungla, Paradise Lost Resort (nessun contatto diretto, ci è stato detto che stava arrivando un nuovo sito web. Agoda Booking) era una volta il nostro preferito a Ko Kradan, con un’atmosfera accogliente da backpacker e bungalow con un buon rapporto qualità-prezzo (per Ko Kradan). Purtroppo il fondatore, Wally Sanger, è morto nel 2015 e mentre rimane in attività, qualcosa, forse non il paradiso, è andato perduto. Il resort offre un gruppo di bungalow in legno color cremisi scuro con tetto di paglia intorno a un pendio di graminacee punteggiato da giardini di fiori ed erbe, bambù, alberi di cocco e papaya. Dotate di morbidi materassi e coperte pelose sollevate dal pavimento e drappeggiate in zanzariere, le camere semplici ma pulite (1.000 baht) hanno alcune finestre apribili e ventilatori a parete per mantenerti fresco. Alcuni bungalow più grandi (1.200 baht), di cui due adatti alle famiglie (1.600 baht), offrono più spazio e bagni privati.

Troverai anche una serie di camere più economiche ambientate in una casa lunga (800 baht), ognuna con due materassi singoli rigidi sul pavimento, zanzariere, ventilatore a parete, finestre su entrambi i lati e un tavolo con ripiano in vetro. Gli ospiti che soggiornano nella longhouse e nei bungalow più economici utilizzano alcuni bagni condivisi con acqua fredda. La copertura WiFi e cellulare qui è molto irregolare. Per arrivare qui dalla spiaggia principale, cerca il cartello appena a sud del Kradan Beach Resort e segui la pista sabbiosa nell’entroterra. Mentre la mancanza di vista sul mare dissuaderà alcuni dal rimanere, la posizione ti mette a breve distanza da Sunset Beach e la spiaggia principale è a cinque minuti a piedi. Prepara una torcia e un repellente per zanzare. Nessun essere umano può ignorare il frastuono dei grilli, credeteci sulla parola.


Dove mangiare a Ko Kradan

La prima cosa di Ko Kradan è quando si tratta di mangiare, il cibo è costoso . Non c’è un villaggio sull’isola, quindi praticamente tutto è in barca, e sì, i costi si sommano velocemente, molto velocemente, per il cibo tailandese, aspettati di pagare circa il triplo di quello che pagheresti sulla terraferma. L’unica eccezione è il piccolo chiosco presso l’ufficio del Parco Nazionale, dove puoi ottenere semplici piatti tailandesi di un piatto per meno di 100 baht.

Quello che Kradan ha, grazie ad alcuni resort che hanno una mano italiana nella gestione delle cose, è l’eccellente cibo italiano. Kalume, ma soprattutto Coral Gardens, offre cibo italiano eccezionale, quindi se stai cercando più di 300 baht per un piatto principale, diciamo che vai italiano!

L’opzione migliore se hai un budget limitato è il ristorante del parco nazionale che serve piatti semplici ma gustosi come krapao muu (maiale saltato in padella con peperoncino e basilico santo) e khao pad talay (riso fritto con frutti di mare) per circa 70-100 persone segno di baht. Vendono anche colazioni occidentali e lattine di birra e bibite a un prezzo inferiore rispetto ai resort, ma arriva presto perché chiude presto: il pranzo è la soluzione migliore.

Kradan è una sorta di “Piccola Italia” nel Mare delle Andamane, con gli italiani coinvolti nella gestione di quattro dei resort. Tutti e quattro, Paradise Lost, The Reef, Coral Garden e Kalume Village, offrono pasta e pizza. Abbiamo provato tutti questi tranne The Reef e, a nostro parere, il migliore è stato Italiano al Coral Garden. Serve taglieri da 500 baht di salumi divini insieme a insalata di zucchine grigliate, baguette alla caprese, tagliatelle al nero di seppia e gnocchi fatti in casa. Durante la nostra ultima visita qui, sia il pesto che le lasagne hanno superato le nostre aspettative.

La migliore scommessa per una pazzia è probabilmente Seven Seas , che serve piatti tailandesi come nuea yang jim jeaw con som tam, che consiste in manzo alla griglia con varie salse piccanti e un contorno di insalata di papaya. Anche il goong ob wun sen (spaghetti di vetro e gamberi cotti in una pentola di terracotta con erbe aromatiche) ha un odore promettente e gli amanti della carne bovina possono anche assaggiare un ribeye australiano qui. Aspettatevi di avere pochi cambiamenti da 700 baht.

Kradan diventa molto tranquillo dopo il tramonto, senza bar sulla spiaggia indipendenti e la maggior parte dei bar del resort chiudono entro le 23:00. Il nostro posto preferito per rilassarsi dopo il tramonto è il bar del Kalume Village , dove puoi prendere una birra fresca o un cocktail da sorseggiare in una sala sulla spiaggia con cuscini sulla sabbia. La birra e il vino, così come il cibo, sono costosi su tutta la linea.


Cosa vedere e cosa fare

Sebbene molti visitatori si accontentino di un libro e di un’amaca, Kradan è anche un’opzione decente per lo snorkeling proprio al largo della costa. Situato appena a sud della stazione del parco nazionale, il vasto South Reef e Ko Kradan North, più difficile da raggiungere, hanno entrambi la loro parte di vita marina, anche se il corallo è sbattuto e dormiente. La maggior parte dei resort e del parco nazionale noleggiano boccagli per 50-100 baht.

Per tra i 600 e i 1.500 baht, i longtail ti porteranno agli isolotti di Ko Waen e Ko Chueak per altre gite in barca di snorkeling, magari con una sosta alla meravigliosa Emerald Cave di Ko Muk . È anche possibile noleggiare longtail per portarti in giro per Ko Kradan facendo snorkeling per la giornata: questo è davvero l’unico modo comodo per raggiungere le spiagge isolate sulla costa nordoccidentale dell’isola.

Più a ovest e raggiungibile per 4.000 baht (per barca, non per persona), il giardino di coralli a bolle di Ko Rok e le spiagge divine invitano. Ko Kradan è l’isola sviluppata più vicina alle isole di Ko Rok, quindi se hai intenzione di visitarla, fallo da qui e vai presto, sia per i mari più calmi che per schivare le orde che arrivano nel corso della giornata.

Con sede presso il Seven Seas Resort, Pro Scuba Diving organizza immersioni giornaliere a Hin Daeng, Ko Haa e altri luoghi interessanti nelle vicinanze.


 

Come arrivare a Ko Kradan

Sia dalla terraferma che da altre isole, tutte le barche salgono e scendono di fronte al Kradan Beach Resort verso l’estremità sud della spiaggia principale.

Da/per la
città di Trang sulla terraferma è il principale punto di partenza per Ko Kradan, con agenzie di viaggio vicino alla stazione ferroviaria che offrono trasferimenti combinati di minibus/barche longtail con partenza in alta stagione alle 11:00 e alle 16:00 per 450 baht. Dopo essere arrivato al molo di Kuan Thung Khu sulla terraferma, salirai su una barca a coda lunga per il viaggio di circa un’ora a Ko Kradan. Le barche tornano a Kuan Thung Khu e un minibus in attesa a Trang alle 08:30 e alle 13:30. Consulta la sezione Trasporti di Trang per informazioni su come arrivare e proseguire il trasporto. Non ci sono barche condivise da/per Kradan in bassa stagione. Un trasferimento privato costerà 2.200 baht (compreso il trasporto via terra) da Trang, per gruppo, non per persona, e dipenderà dalle condizioni meteorologiche.

Altre isole
Dal 1° novembre al 31 marzo circa, motoscafi e traghetti collegano Ko Kradan direttamente a un certo numero di altre isole. La maggior parte dei biglietti può essere prenotata tramite qualsiasi resort di Ko Kradan; chi ti vende il biglietto dovrà chiamare la barca quindi è meglio dargli un preavviso.

Ci sono tre principali compagnie di motoscafi che servono Ko Kradan: Bundhaya , Satun Pakbara Speedboat Club e Tigerline . Tutti offrono motoscafi di grandi dimensioni simili, con un focus sulla velocità piuttosto che sul comfort. Queste barche sono spesso in ritardo quando raggiungono Phuket, quindi non contare su una stretta connessione aerea da Phuket. In caso di maltempo possono subire ritardi o non funzionare affatto. Sei stato avvertito.

Dirigendosi a nord da Ko Kradan
Bundhaya riprende Kradan alle 10:50 arrivando a Ko Muk alle 11:00 (300 baht), Ko Ngai alle 11:30 (400 baht) e Ko Lanta alle 12:00 (1.150 baht). Prenota con 12Go Asia

Satun Pakbara prende Kradan alle 10:45 arrivando a Ko Muk alle 11:00 (300 baht), Ko Ngai alle 11:20 (400 baht), Ko Lanta alle 12:00 per 950 baht. Quindi prosegue verso Ko Phi Phi, arrivando alle 13:30 (1.550 baht) e Phuket alle 14:30 (1.800 baht). Prenota con 12Go Asia

Tigerline è attivo due volte al giorno in alta stagione. Riprende Kradan alle 11:00 e alle 15:45 e arriva a Ko Ngai alle 11:15 e alle 16:00 (550 baht) ea Ko Lanta alle 12:00 e alle 16:45 (750 baht). Quindi prosegue verso Ko Phi Phi, arrivando alle 13:00 e 17:30 (1.450 baht) e Phuket alle 13:45 e 18:15 (1.850 baht). Nota che il servizio Tigerline in direzione nord va a Ko Muk prima di Ko Kradan (a differenza di Bundhaya e Satun Pakbara). Prenota con 12Go Asia

Anche il traghetto Petpailin, più economico e più lento, va da e per Kradan, parte alle 09:30 e va verso nord fino a Ko Ngai per 300 baht e Ko Lanta per 600 baht. Funziona anche per Ko Muk, con partenza da Ko Kradan alle 11:20.

Dirigendosi a sud da Ko Kradan
Bundhaya riprende Kradan alle 11:40 arrivando a Ko Bulon Lae alle 12:30 (900 baht) e Ko Lipe alle 13:30 (1.400 baht). Prenota con 12Go Asia

Satun Pakbara parte da Kradan alle 11:35 arrivando a Ko Bulon Lae alle 12:35 (900 baht) e Ko Lipe alle 13:30 (1.400 baht). Prenota con 12Go Asia

Tigerline è attivo due volte al giorno in alta stagione. Riprende Kradan alle 11:30 e 14:00 arrivando a Ko Muk alle 11:45 e 14:15 (550 baht), Ko Libong alle 13:15 (1.250 baht), Ko Lao Liang alle 13:45 (1.250 baht), Ko Bulon Lae alle 14:30 (1.250 baht) e Ko Lipe alle 15:15 e 15:45 (1.250 baht). Nota che solo il servizio Tigerline mattutino si ferma a Ko Libong, Ko Lao Liang e Ko Bulon Lae. La fermata di Lao Liang è per Ko Sukorn, ma è necessario noleggiare un longtail da Lao Liang a Ko Sukorn: organizzalo in anticipo con l’alloggio desiderato. Prenota con 12Go Asia

Charter privati ​​longtail
Una volta che hai poche persone, a seconda della destinazione, può essere più conveniente noleggiare la tua longtail a Ko Muk o Ko Ngai per 800-1,200 baht. Ko Libong è raggiungibile con longtail privato per circa 2.500 baht.

Bundhaya: T: (074) 783 111 https://www.bundhayaspeedboat.com/
Petpailin: T: (075) 667 033; (081) 979 9001
Satun Pakbara Speedboat Club: T: (081) 959 2094 https://www.spcthailand.com/
Tigerline: T: (098) 016 8181 http://www.tigerlinetravel.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.