Logo di sawadee

Ko Yao Yai

Ko Yao Yai , o “Big Long Island”, percorrendo circa 30 chilometri di lunghezza da cima a fondo, si trova a metà strada tra Phuket e Krabi nel mezzo della baia di Phang Nga. Anche se a soli 25 minuti di motoscafo dalla costa orientale di Phuket, questa isola lunga e stretta circondata da fitte mangrovie e spiagge di sabbia bianca ha in qualche modo evitato di diventare un’altra frenetica località dell’isola. È più del doppio della vicina Ko Yao Noi , ma lo sviluppo del turismo qui è in ritardo rispetto alla sua isola sorella.

Il ritmo più lento del cambiamento di Yao Yai probabilmente dipende dalla sua popolazione locale, per lo più thailandesi musulmani conservatori che sembrano in gran parte contenti di mantenere uno stile di vita più tradizionale. Sebbene l’isola sia ora sede di più di una dozzina di resort e pensioni, la pesca e l’agricoltura rimangono i principali mezzi di reddito per i residenti di Yao Yai.

La vita è semplice qui ma c’è una sensazione di fertile abbondanza, come si vede nei lussureggianti paesaggi di palme da cocco di Yao Yaie piantagioni di gomma, e i suoi ordinati villaggi di case in legno su palafitte per lo più artigianali circondate da piante tropicali in vaso e buganvillee. L’infrastruttura dell’isola è buona, essendo collegata alla rete elettrica con Internet decente e servizio di telefonia mobile ovunque. La strada principale panoramica che percorre la lunghezza dell’isola è per lo più liscia e facile da navigare, e molte delle strade secondarie sterrate sono in fase di aggiornamento.

Con il suo mix di alloggi per lo più nella fascia medio-alta, Yao Yai tende ad attrarre un tipo di viaggiatore più sereno, coppie in fuga romantica e famiglie in cerca di una tranquilla vacanza al mare. Al di là dell’occasionale evento organizzato privatamente, qui non c’è certamente nessuna scena di festa. L’alcol è in gran parte disponibile solo all’interno dei resort, anche se un negozio di liquori è stato aperto vicino al villaggio di Chong Lad e, forse inevitabilmente, alcuni tizi reggae hanno alzato la loro bandiera Rasta in un bar appena fuori dal resort del villaggio di Yao Yai.

Andare in spiaggia Beached esplorare l’isola in moto o in bicicletta sono tra i più grandi piaceri del soggiorno a Yao Yai. Le spiagge qui sono per lo più strette strisce di sabbia bianca in baie calme e poco profonde che si trasformano in distese di fango con la bassa marea, quindi per la maggior parte delle spiagge dovrai cronometrare le tue sessioni di nuoto con lo spostamento delle maree. La spiaggia di Loh Paret lungo la costa occidentale è un’eccezione degna di nota e, con il suo fascino per il nuoto tutto il giorno e la vista del tramonto, è qui che si sta svolgendo gran parte dello sviluppo (limitato) del resort di Yao Yai.

Se nuotare e prendere il sole in distese di sabbia deserte inizia a logorarsi, un certo numero di operatori locali sono a disposizione per portarti su isole carsiche o gite in kayak di mangrovie, fuoristrada ATV, escursioni di pesca o immersioni o tour agricoli. Nell’entroterra, tra i moli di Chong Lad e Klong Hia, troverai le migliori viste dell’isola in cima al punto panoramico di Ko Yao, raggiungibile tramite un ripido sentiero che il proprietario terriero Khun Coco ha ritagliato dalla sua piantagione di alberi della gomma. Non fa pagare nulla per essere salito lassù, anche se potresti fermarti per un pasto o un drink al ristorante lungo la strada gestito da sua figlia. Gestisce anche viaggi privati ​​in kayak attraverso le mangrovie. È possibile fare snorkeling al largo di alcune delle spiagge di Yao Yai o fare gite in barca alle vicine isole di Ko Khai Nok e Ko Khai Nai.

Si spera che le due splendide isole infestate di motoscafi brulicanti di escursionisti non siano indizi di ciò che accadrà a Yao Yai, ma, purtroppo, un’operazione di moto d’acqua è stata allestita vicino al molo di Loh Jark sulla costa sud-orientale dell’isola. La spiaggia di Loh Jark è dove puoi trovare un po’ del “Ciao amico mio!” il trambusto più comunemente visto in posti come Phuket o Ao Nang, ma finora è l’unica spiaggia qui con questo tipo di scena.

A parte i preoccupanti sviluppi di Loh Jark, Ko Yao Yai rimane una delle isole più incontaminate e veramente tranquille della costa delle Andamane .

Orientamento

Se hai il tuo mezzo di trasporto, Ko Yao Yai è facile da girare, con una strada principale che risale il centro da sud a nord, quindi fa un giro all’estremità settentrionale per raggiungere due dei moli principali di Chong Lad e Klong Hia . Diverse strade più piccole si diramano da questa “autostrada” asfaltata a est ea ovest, alcune delle quali passano dall’asfalto allo sterrato rosso mentre conducono verso la costa. Anche se probabilmente raggiungerai molti vicoli ciechi esplorando queste strade (fa parte del divertimento!), è quasi impossibile perdersi su Yao Yai, specialmente ora che gli incroci principali e i punti di svolta sono tutti ben segnalati in inglese.

La spiaggia di Loh Paret nella costa centro occidentale e la spiaggia di Loh Jark sulla costa sud-occidentale sono le due spiagge più frequentate qui, anche se non sono affatto frenetiche. Tre resort si trovano ora lungo le morbide sabbie di Loh Paret, mentre l’accecante spiaggia bianca di Loh Jark è divisa in due dal suo molo. Finora Loh Jark ha solo due resort sulla spiaggia, The White House e Heaven resort. Lungo la costa sabbiosa nord-orientale di Yao Yai, sulla strada per il villaggio di Chong Lad, si trovano numerosi resort che offrono viste sull’alba e sulle isole della baia di Phang Nga.

L’unico modo per Yao Yai è in barcada Phuket, Phang Nga o Krabi, e ci sono diversi traghetti al giorno, inoltre molti resort e tour operator gestiscono trasferimenti privati ​​in motoscafo o in barca a coda lunga. Il molo di Klong Hia a nord è il punto di partenza di traghetti e battelli per Phuket e, via Ko Yao Noi, Phang Nga e Krabi. Il molo di Loh Jark sulla costa sud-occidentale è un altro punto di partenza principale per i traghetti per auto e passeggeri per il molo di Chianvanich vicino a Phuket Town, mentre il molo di Laem Yai vicino alla spiaggia di Loh Paret è il punto di partenza del traghetto per il molo di Laem Hin di Phuket.

Yao Yai non ha banche, ma si possono trovare sportelli bancomat in ciascuno degli uffici governativi nei villaggi di Chong Lad e Prunai e in un negozio all’incrocio che porta al molo di Loh Jark da Prunai. Il cambio valuta è disponibile nei resort di fascia alta.

C’è un ospedalenel villaggio di Prunai sulla strada principale, appena a sud di dove si devia per Yao Yai Resort, che non è lontano dalla stazione di polizia, e una clinica medica si trova vicino al molo di Chong Lad. Ospedali meglio attrezzati sono a un’ora di barca da Phuket, dove si trova anche l’ufficio immigrazione più vicino. Il numero della stazione di polizia è (076) 597 123, ma secondo quanto riferito non ci sono crimini sull’isola, quindi probabilmente non ne avrai bisogno.

La connessione Wi-Fi gratuita è disponibile in quasi tutti i posti in cui soggiornare a Yao Yai e nella maggior parte dei ristoranti orientati ai viaggiatori. Una mappa gratuita dettagliata e utile di Ko Yao Yai e Ko Yao Noi è pubblicata da Pakorn Photo Classic (T: 081 416 6343), che puoi ritirare in qualsiasi località dell’isola.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.