Logo di sawadee
My life as a Gik

La mia vita da Gik

La mia vita da Gik

Quando sono arrivato in Thailandia per la prima volta alcuni mesi fa, ho fatto un grande sforzo per imparare un po ‘di tailandese rudimentale. Ho provato a memorizzare le parole più importanti per cibo, bevande, quanto … sai, il solito. Continuavo a imbattermi in una parola più e più volte, sia al lavoro che nel gioco, e per quanto mi riguarda non riuscivo a definire una traduzione esatta: la parola era “gik“.

Da allora mi è stato detto che questa è una parola abbastanza nuova; ancora indefinito o indefinibile. In effetti, quando ho chiesto in giro al lavoro mi è sembrato che nessuno fosse d’accordo sul suo significato. Per alcuni, un “gik” è quello che chiameresti un amante, un f-buddy o un amico con benefici. Ma se devi essere già in una relazione per avere un gik (implicando quindi che una persona con un gik è un imbroglio), o se puoi avere un – o più – gik mentre sei single, non possiamo essere d’accordo. Sembrava anche che la parola significasse cose diverse per generazioni diverse. Mentre gli adulti sembrano identificare gik con il sesso, per le giovani generazioni, i ragazzi e gli adolescenti, la parola è innocua. Per loro è semplicemente un amico con cui al massimo flirtare e, più comunemente, parlare, al telefono o online. O qualcuno che è un amico speciale, appartenenti all’orientamento sessuale da cui sono attratti, ovviamente. La maggior parte ha convenuto che era un po ‘cattivo avere un gik.

la mia vita da gik
la mia vita da gik

Non sapevo che la mia conoscenza di gik si sarebbe notevolmente ampliata poiché io stesso inavvertitamente lo diventavo.

Le mie esperienze con la vita da gik sono iniziate quando sono entrato in una palestra locale, dove ho continuato a trascorrere gran parte del mio tempo. Come al solito in qualsiasi palestra, guardare le persone era un passatempo collettivo e nella mia nuova palestra avevamo tutti gli stereotipi della palestra in cui sembra che ti imbatti in tutto il mondo: ragazzo steroide eccessivamente buff con brufoli sulla schiena e un’ovvia mancanza di autostima; Ragazzo del Tour de France che si presenta sempre con indumenti da ciclismo all’avanguardia dai colori psichedelici e passa ore sulle bici da spinning; ragazzo sudato, che suda troppo, anche se non si allena veramente; ragazzo specchio, a cui piace quello che vede davanti allo specchio; l’urlatore, che ruggisce quando solleva pesi; e, ultimo ma sicuramente non meno importante, abbiamo la ragazza della palestra, la ragazza calda sui vent’anni che si presenta alle lezioni di aerobica indossando trucco serale e vestiti attillati, e chi ha un gran corpo e lo sa. Devo ammettere che mi piaceva la palestra. E anche se sembrava piuttosto superficiale, non condivideva i miei interessi e flirtava con la maggior parte dei ragazzi, abbiamo presto iniziato a frequentarci. Beh, se puoi chiamarlo appuntamenti. Vedi, ha sempre insistito che avremmo passato del tempo intimo a casa mia; non aveva molta voglia di uscire. Le poche volte che uscivamo, insisteva sempre per portare con sé una delle sue amiche. In seguito ho scoperto il motivo. La ragazza della palestra aveva un ragazzo e la ragazza in più era lì per recitare la parte della mia ragazza, nel caso il fidanzato della ragazza della palestra, o alcuni dei suoi compagni, si fossero presentati. insisteva sempre che avremmo passato del tempo intimo a casa mia; non aveva molta voglia di uscire. Le poche volte che uscivamo, insisteva sempre per portare con sé una delle sue amiche. In seguito ho scoperto il motivo. La ragazza della palestra aveva un ragazzo e la ragazza in più era lì per recitare la parte della mia ragazza, nel caso il fidanzato della ragazza della palestra, o alcuni dei suoi compagni, si fossero presentati. insisteva sempre che avremmo passato del tempo intimo a casa mia; non aveva molta voglia di uscire. Le poche volte che uscivamo, insisteva sempre per portare con sé una delle sue amiche. In seguito ho scoperto il motivo. La ragazza della palestra aveva un ragazzo e la ragazza in più era lì per recitare la parte della mia ragazza, nel caso il fidanzato della ragazza della palestra, o alcuni dei suoi compagni, si fossero presentati.

A poche settimane dall’inizio della nostra “relazione”, quando le ho suggerito di diventare più seri, alla fine mi ha parlato del suo ragazzo. Si è scoperto che lui l’aveva tradita, quindi ha deciso di prendersi cura dei suoi bisogni anche altrove.

Quindi eccomi lì, qualcuno è gik. Durante le settimane successive, ci siamo intrufolati quando siamo usciti dal lavoro e abbiamo avuto notti fantastiche … senza conversazione. Ha fatto di tutto per nascondere la sua infedeltà: ha nascosto il mio numero sotto il nome di una ragazza sul suo cellulare; preparava una borsa da ginnastica prima di venire a casa mia e inumidire i suoi indumenti da ginnastica e l’asciugamano nella mia doccia, nel caso in cui il suo ragazzo si chiedesse perché non erano utilizzati. Ha persino comprato un biglietto dell’autobus fuori città e glielo ha mostrato quando voleva passare un fine settimana a casa mia. Ho trovato l’intera situazione divertente e non dimenticare … era sexy!

Ma sapevo che prima o poi doveva finire. E che fine ha avuto. Un giorno, mentre stavo bevendo qualcosa in un bar con un buon amico, ho incontrato una ragazza fantastica. Era bella, intelligente e condivideva i miei interessi per i film, il cibo e così via. Abbiamo iniziato a uscire, quando non ero con la ragazza in palestra. Non ci ho pensato due volte, dato che ero solo un gik e quindi ancora disponibile. Ma non ho detto alla ragazza della palestra del mio nuovo amico o viceversa. Non fino a quando io e il mio nuovo amico abbiamo deciso di andare fisso. Con mio grande stupore, la ragazza della palestra è esplosa di rabbia quando le ho detto che era finita. Mi ha chiamato con tutti i tipi di cattivi nomi tailandesi e mi ha persino schiaffeggiato e graffiato il braccio con le sue unghie finte, proprio come nelle soap opera! Voleva sapere chi era la mia nuova ragazza in modo da poterla picchiare. Ha persino minacciato di parlare di me al suo ragazzo, ma sapevo che era solo aria calda.

Sebbene fossi un gik, ammetto che ancora non capisco bene i confini, le caratteristiche e la portata della parola. E così è finita la mia strana esperienza. È stato divertente, finché è durato.