Logo di sawadee

La vita di Buddha

Vita-e-insegnamenti-di-Gautam-Buddha

C’è qualche dibattito sulla data esatta di nascita di Gautama Buddha, ma il consenso generale sembra metterlo intorno al 500-400 aC. Nacque come principe Gautama Siddharta in una famiglia di guerrieri reali in quella che era l’India settentrionale (ora Nepal). Al momento della sua nascita, gli astrologi predissero che sarebbe diventato un grande re o un salvatore spirituale a seconda del percorso che aveva scelto nella vita. Il padre di Gautama voleva che diventasse un grande re e il giovane principe era limitato alla vita all’interno dei terreni del palazzo vivendo un’esistenza coccolata e protetta. Durante questo periodo avrebbe indossato gioielli pesanti e pietre preziose nelle orecchie ed è per questo che molte immagini del Buddha lo raffigurano con lobi delle orecchie allungati. Sebbene Gautama si sposò e divenne padre, in seguito andò contro l’autorità di suo padre lasciando il palazzo. Nel mondo esterno ha incontrato la sofferenza della gente. Ha continuato a vivere una vita di abnegazione e mortificazione nel tentativo di scoprire perché il dolore e la sofferenza erano intrinseci alla vita umana.

La via di mezzo

Gautama vagò per la campagna per diversi anni senza avvicinarsi affatto alla risposta. Alla fine si rese conto che il corpo doveva essere fisicamente in forma per allenare la mente al fine di raggiungere l’illuminazione. Così come seguire un percorso di decadenza non era la via da seguire, né seguire un percorso di privazione autoimposta. Invece, avrebbe seguito la “Via di Mezzo  ; né troppo indulgente né troppo austero.

Illuminismo

Gautama si sedette accanto a un albero della bodhi lungo il fiume e, assumendo la posizione del loto a gambe incrociate, iniziò a meditare. Per 49 giorni ha contemplato le cause della sofferenza. Mentre meditava, Mara (il Maligno) ha cercato di distrarlo inviandogli tentazioni. Mara fu finalmente sottomessa quando Gautama convocò la dea della terra, Mae Thoranee , puntando le dita della sua mano destra a terra. Questo gesto è noto come Bhumisparsa Mudra e può essere visto su molte statue e raffigurazioni di Buddha in Thailandia. La dea della terra è stata in grado di torcere i suoi capelli e produrre inondazioni d’acqua che hanno sconfitto Mara ei suoi tirapiedi.

Con la tentazione sconfitta, Gautama raggiunse l’illuminazione e così facendo divenne un Buddha. Aveva 35 anni. L’albero della bodhi (o albero bo) ora ha un significato speciale per i buddisti e può spesso essere visto all’interno dei terreni di un wat thailandese.

Dharma

Il Buddha predicò il suo primo sermone in un parco dei cervi in ​​India. Il suo Dharma (dottrina o insegnamenti) era caratterizzato come una ruota e questo simbolo è noto come Dharmachakra, la Ruota della Dottrina (o Ruota della Vita, Ruota della Legge). Questo simbolo può essere visto sulle bandiere religiose tailandesi e i templi thailandesi hanno spesso raffigurazioni di cervi (come statue o su murales) per commemorare il luogo in cui fu fatto il primo sermone del Buddha. In Thailandia, la predicazione di questo primo sermone viene commemorata nel giorno di Asahna Bucha a luglio.

Il raduno spontaneo di oltre 1.000 seguaci per ascoltare il discorso del Buddha è commemorato da un altro giorno festivo thailandese, il Makha Bucha Day , a febbraio.

La predicazione del Buddha

Per oltre 40 anni il Buddha viaggiò nella regione dell’India e predicò e compì miracoli radunando seguaci mentre lo faceva. Durante questo periodo è tornato temporaneamente al palazzo di suo padre e si è riunito con sua moglie e suo figlio.

Nirvana

Il Buddha morì all’età di 80 anni sulle rive di un fiume a Kusinari in India. Sdraiato su un fianco con la testa appoggiata alla mano e un’espressione serena, il Buddha passò nel Nirvana. Questo momento è catturato nell’immagine del Buddha sdraiato che può essere visto in molte statue in tutta la Thailandia, la più famosa al Wat Po a Bangkok. Il Nirvana è uno stato di beatitudine senza sofferenza e senza reincarnazione.

Visakha Bucha

I buddisti credono che il Buddha sia nato, ha raggiunto l’illuminazione ed è entrato nel Nirvana nella stessa data e questo è commemorato il giorno della luna piena nel sesto mese lunare (di solito maggio ma a volte giugno) ed è noto come Visakha Bucha Day.

Fonti:
Buddhanet.net – Buddhismo in poche parole
BBC – Religion & Ethics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.