Lampang (ลำปาง


  Sito web:   http://www.lampang.go.th
  Facebook : ——–

Descrizione

Lampang (Thai: ลำปาง, pronunciato [lām.pāːŋ]) è la terza (seguendo l’ordine) delle province del nord (Changwat) della Thailandia. Le province vicine sono (in senso orario da nord) Chiang Rai, Phayao, Phrae, Sukhothai, Tak, Lamphun e Chiang Mai. L’antico nome di Lampang era Khelang Nakhon.

E’ l’unica citta’ in Thailandia dove si puo’ viaggiare su carrozze trainate da cavalli ed e’ la provincia dove sono conservati gli elefanti bianchi appartenenti al re di Thailandia. 
La maggior parte dei visitatori visitano Lampang (vedi mappa della città, vedi mappa turistica) unicamente per andare a dare una rapida occhiata al Centro di Conservazione degli elefanti di Thailandia, tralasciando tutto il resto che si trova in questa provincia per dirigersi rapidamente verso Chiang Mai e le provincie a nord. Tuttavia anche se il Centro e’ sicuramente qualcosa che si deve vedere coloro che decidono di passare nella provincia e in Lampang un po’ di tempo sono affascinati e sorpresi da quanto entrambe possano rivelarsi insolite.
Il cavallo e la carrozza sono un mezzo di trasporto locale che è sopravvissuto all’introduzione di automobili a Lampang, è un modo divertente per esplorare una città che e’ sorprendentemente grande e presenta una serie di bellissimi templi antichi. La statua del gallo, che si puo’ vedere passando lungo la strada, è un simbolo molto antico di Lampang, risale al periodo in cui la citta’ si chiamava Kukutthanakorn, o Città dei Galli, un nome che deriva da una leggenda locale che parla di un gallo bianco inviato dal Dio Indra per svegliare gli abitanti locali in modo che potessero fare offerte al Buddha che era venuto a visitare la città.
Sulla strada che da Lampang va a Chiang Mai è il Thailandia Elephant Conservation Center, il più antico e unico centro per elefanti sponsorizzato dal governo in Thailandia, dove sono alloggiati gli elefanti bianchi del re, i visitatori possono conoscere gli elefanti, e dimostrazioni di cosa questi simpatici animali sono capaci di fare si svolgono regolarmente.

Storia

Lampang vanta una lunga storia di insediamenti umani all’interno del bacino del fiume Wang, alcuni dei quali risalgono a più di 1.000 anni fa. Lampang è ricca di testimonianze archeologiche dai regni di Hariphunchai, Lanna, e di Birmania. Inizialmente Lampang si chiamava Kelang Nakorn ed era stata fondata nel VII secolo da un figlio della regina Chamadevi. La citta’ originaria sorgeva sulla sponda settentrionale del Wang, lontana da zone paludose. A poco a poco la citta’ si espanse e si allargo’ alla sponda meridionale. Annessa al regno Lanna all’epoca di re Mengrai, Lampang continuo’ a godere di una grande autonomia, dovette pero’ subire la stessa sorte delle altre citta’ del Lanna, cioe’ privazioni di molti diritti umani, nei due secoli in cui fu occupata dai birmani.
A partire dal VII secolo, periodo Dvaravati, Lampang fece parte del regno Mon di Haripunchai. Nell’XI secolo l’impero Khmer occupo’ la zona ma fu re Mengrai di Lannathai che incorporò completamente il regno di Haripunchai nel suo regno nel 1292. Lampang o Nakhon Lampang o Lakhon, passo’ sotto il governo birmano dopo la caduta del Regno Lannathai dal secolo XVI al XVIII secolo. Durante le guerre contro il governo birmano da parte dei re del Siam nel tardo XVIII secolo, i leader locali di Lampang divennero alleati del Siam. Dopo la vittoria, il leader è stato chiamato ad essere il sovrano di Chiangmai, il centro dell’ex Lannathai, mentre un suo parente governava Lampang. La città continua ad essere uno dei più importanti centri economici e politici nel nord e fu dichiarata provincia nel 1892.