Logo di sawadee

Motociclette:  prestare attenzione quando si noleggia una moto in Thailandia

Guida in stile tailandese

Le motociclette sono un mezzo di trasporto comune in quasi ogni parte della Thailandia e l’ apparente disprezzo thailandese per la sicurezza può essere uno shock per molti visitatori. Non è raro vedere intere famiglie su una motocicletta; papà alla guida, bambino seduto davanti tenendosi al manubrio e mamma seduta dietro con il bambino in braccio.

Ci sono sicuramente alcuni luoghi unici sulle strade della Thailandia a cui, dopo un po’, ci si abitua. Bambini che vanno a scuola con moto più grandi di loro; monaci in abiti arancioni che cavalcano il passeggero e trasportano monitor di computer; trio di ragazze che stringono i telefoni cellulari alle orecchie mentre contemporaneamente si controllano i capelli allo specchio. A Koh Samui una volta ho visto un motociclista che trasportava l’estremità anteriore di un lungo pezzo di impalcatura di bambù mentre il suo collega lo seguiva a una certa distanza tenendo l’estremità posteriore del palo. Distintamente in stile thailandese e un caso di TIT (questa è la Thailandia).

incidenti

C’è un lato serio in tutto questo perché non esagero nel dire che con un mezzo di trasporto così onnipresente, quasi tutti i thailandesi che conosco hanno avuto un familiare o un amico coinvolto in un incidente in moto. Alcuni sono stati minori, alcuni sono stati fatali.

Indossando un casco

Molte persone scelgono di non indossare il casco anche se la legge dice che dovrebbero. I turisti in Thailandia possono scegliere di noleggiare una moto per alcuni giorni o più e, nonostante ciò che ho scritto sopra, può essere un ottimo modo per spostarsi, in particolare sulle isole dove i trasporti pubblici potrebbero essere poco frequenti.

Naturalmente, spetta all’individuo decidere sulla sicurezza personale, quindi non ho intenzione di dare consigli pomposi. Se noleggi una moto e decidi di non indossare il casco, questa è una tua scelta, ma a parte l’aspetto della sicurezza, è molto più probabile che tu venga fermato dalla polizia rispetto alla tua controparte thailandese senza casco. Aspettati una multa, che può variare in base a quanto “ufficiale” l’ufficiale di polizia vuole rendere le cose. Una persona thailandese può essere accusata di 200 baht per non aver indossato il casco, ma come straniero si deve affrontare una multa minima di 400 baht per lo stesso reato. Ti verrà inoltre richiesto di mostrare un documento d’identità (passaporto o patente di guida).

Precauzioni

Controlla attentamente la tua bicicletta prima di noleggiarla in quanto potresti essere ritenuto responsabile di eventuali danni non preventivamente notificati. Ci sono negozi decenti e i loro sono negozi canaglia, quindi se possibile cerca di ottenere consigli personali da altri viaggiatori che hanno noleggiato una moto.

Pattaya ha una certa reputazione per i commercianti disonesti che noleggiano moto mal tenute. C’è stato anche un problema all’inizio dell’anno con le bande criminali della vicina Sattahip e Rayong che rubano le biciclette parcheggiate. Aspettati di perdere il tuo deposito o di pagare i danni (in genere circa 20.000 Baht) se la tua bicicletta a noleggio scompare mentre è in tuo possesso.

Assicurazione

Non tutte le polizze assicurative di viaggio ti copriranno se hai un incidente mentre guidi una moto in Thailandia. Controlla attentamente la tua polizza e non dimenticare la copertura assicurativa per la responsabilità civile.

Non ho dipinto un quadro molto roseo sul noleggio di una moto, ma dovrei bilanciarlo dicendo che molti viaggiatori e turisti noleggiano biciclette senza alcun problema. Basta essere consapevoli delle potenziali insidie.