Quanto è sano il cibo in Thailandia?

I nuovi arrivati ​​a Chiang Mai sono spesso deliziati dal numero di ristoranti e posti vegetariani e dall’abbondanza di frutta e verdura disponibili qui. Alcune persone pensano che vivere a Chiang Mai sia più salutare che vivere in Occidente o vivere in una grande città. Ma quanto è vero?

1. Distanza dal mercato

Innanzitutto sì: esiste una grande varietà di tutti i tipi di frutta e verdura (tropicali) che non sono facilmente disponibili in un freddo paese dell’Europa occidentale, e sono economici quando li acquisti in base alla stagione. Le banane cadono praticamente di alberi lungo la strada e se acquisti frutta e verdura di stagione c’è sempre una grande offerta locale che non è costosa.

La “distanza dal mercato” di questi prodotti è relativamente breve, se la si confronta con le nostre catene alimentari lunghe e complesse in Occidente: kiwi dalla Nuova Zelanda, banane dalla Colombia, Parmaham dall’Italia (ma da maiali allevati nei Paesi Bassi ), eccetera.

C’è un’abbondanza totale di cibo da tutte le regioni della Thailandia ed è tutto disponibile qui.

Il posto migliore in cui si può vedere è il grande mercato vicino al consolato americano: il mercato di Muang Mai (ตลาด เมือง ใหม่). Questo è in effetti il ​​punto in cui la maggior parte dei ristoranti acquista i propri prodotti. Originariamente è stato creato come un mercato di vendita intero, ma venderanno praticamente a chiunque acquisti una porzione decente e spesso anche se acquisti porzioni più piccole.
Se hai già acquistato nei mercati locali attraverso la città, rimarrai sbalordito da quanto puoi ancora acquistare qui.

Le auto stanno guidando in ogni momento della giornata per consegnare cibo dalle province e quindi sicuramente molto è molto fresco. Confrontalo con un trasporto in container da un continente all’altro nei nostri supermercati occidentali.

Detto questo, in qualche modo alcune catene alimentari all’interno della Thailandia e con il resto del mondo possono essere molto inefficienti e questo aumenta i costi, quindi non tutti i frutti che comprate sul mercato sono così economici.

2. Pesticidi

Sfortunatamente, l’uso di pesticidi in Thailandia è molto diffuso, la regolamentazione e le norme sono in ritardo rispetto agli standard occidentali e l’applicazione è scarsa. La Thailandia è uno dei maggiori produttori di tutti i tipi di prodotti agricoli e zootecnici, ma non può esportarne gran parte in posti come l’UE e gli Stati Uniti semplicemente perché ci sono troppi pesticidi residui negli alimenti.

Per quanto brutta, penso che la situazione in Thailandia sia ancora migliore che in Cina, dove i produttori sono disposti a tutto per ottenere maggiori profitti: il famigerato schandal di aggiungere melamina nel latte per neonati diversi anni fa, recuperare olio da cucina dai rifiuti (!), Aggiungendo colorazione tossica per torte della luna ecc. ecc.

Alcuni frutti e verdure nel supermercato Rimping sono contrassegnati con un adesivo “Pesticide Free” o “Pesticide Residue Free”. Ciò suggerisce che altri prodotti vengono spruzzati. Rimping ha anche una stanza speciale per i pesticidi per controllare i pesticidi residui.

Alcuni anni fa, anche il riso (!) Si è rivelato non sicuro: in diversi test, molti campioni sono stati trovati contaminati da alti livelli di bromuro di metile.
Nel maggio 2016, la ricerca ha dimostrato che circa il 50% delle verdure e della frutta contrassegnate dal governo tailandese con un marchio di qualità non supera i test del Regno Unito sui pesticidi residui. Anche circa il 25% delle cosiddette verdure biologiche ha fallito i test.

La fumigazione di edifici, canali fognari e così via viene eseguita regolarmente e tutti quei tossici prima o poi finiscono da qualche parte nella catena alimentare e, infine, nel tuo piatto.

Quindi, è molto probabile che alcune delle verdure che consumi durante il tuo soggiorno a Chiang Mai siano state coltivate usando una qualche forma di pesticidi o sostanze chimiche ed è più probabile che ottengano un input di pesticidi in Thailandia rispetto ai paesi in cui le norme e le normative sono più rigorose.

Puoi prendere alcune precauzioni per ridurre l’assunzione di pesticidi durante il tuo soggiorno a Chiang Mai

3. Biologico ??

Ora alcuni ristoranti pubblicizzano che servono alimenti biologici, quindi potresti pensare di essere al sicuro lì. La verità è che non esiste una definizione ufficiale di alimenti biologici in Thailandia e nessuna organizzazione ufficiale che la controlli e la certifichi. Quindi, qualsiasi ristorante può pretendere di avere alimenti biologici perché credono che sia così, o forse servono solo alcune verdure biologiche, ma altri no.
Conosco anche alcuni luoghi di salute vegetariani che pubblicizzano esplicitamente “biologici”, ma so che vanno allo stesso grande mercato (mercato di muang mai) dove vanno tutti, e la maggior parte delle cose vendute non sono certamente organiche.

Alcuni ristoranti migliori ottengono le loro verdure dalle loro fattorie, in modo che possano controllare ciò che usano. Ma non puoi davvero essere sicuro se non usano alcuna forma di pesticidi o sostanze chimiche, perché nessuna organizzazione ufficiale lo certifica. Il contadino potrebbe pensare di produrre in modo organico, ma probabilmente non ha idea di alcuna definizione. Ad esempio, se fertilizza la terra con un qualche tipo di sostanza chimica, che viene successivamente assorbita dalle piante, è organico? Se spruzza con un lieve tossico, è organico? Chissà?

In altre parole, quando vedi la parola “organico”, c’è forse una possibilità che il cibo contenga meno pesticidi e sostanze chimiche, ma non è affatto sicuro.

I prodotti Royal Project sono probabilmente vicini al biologico e hanno molti negozi in città (vicino a Royal Flora, in Suthep Road nel CMU Campus, nel mercato di Muang Mai e lungo Chiang Mai Lamphun Road in Plaza 89 vicino al ristorante Tex Mex). Il mercato JJ di domenica offre prodotti biologici, e poi ci sono singole fattorie e produttori che offrono forse prodotti biologici, come Tempeh Chiang Mai e produttori di pane farang.

4. Parassiti

Un altro problema con il cibo in Thailandia sono i parassiti. Esistono molti tipi di vermi che si nascondono sotto le foglie, nella carne cruda e così via e possono finire per vivere una vita felice nell’intestino se non presti attenzione.

Se hai i vermi, potresti soffrire di affaticamento o avere un grande appetito o potresti non notare nulla.
È piuttosto comune per i thailandesi e anche i bambini prendere una cura di vermi di tanto in tanto, prendendo alcune pillole che uccidono i parassiti.
Puoi ridurre il rischio di mangiare parassiti (ancora vivi) ispezionando e pulendo correttamente le verdure e cucinando bene il cibo, piuttosto che cucinare la carne a metà.

Il cibo crudo può essere bello, è anche una nuova tendenza alimentare e alcuni credono che sia la strada da percorrere, ma con il cibo crudo devi essere ancora più attento con i parassiti. Quindi, paradossalmente, mangiare molta insalata, potrebbe non essere sempre così salutare in un paese come la Thailandia, perché potresti avere un rischio maggiore di invitare un parassita ai tuoi organi.

Qualche tempo fa, i vermi sono stati trovati a strisciare (!) Dalle verdure servite sul tavolo a Shabushi, un famoso ristorante di cibo giapponese a catena d’imitazione.

Ho visto e sono stato in ristoranti in cui l’igiene alimentare era scarsa, il personale ignorante e indifferente e la corretta gestione mancavano, e qui ci si può aspettare ogni tipo di problema. Rischi di avvelenare il cibo soprattutto nei ristoranti d’imitazione giapponesi (perché non sanno come mantenere fresco il pesce crudo e comprare qualità inferiori) e nei luoghi della pizza (perché aggiungono ingredienti come il salame che sono spenti e probabilmente il forno non era abbastanza caldo per uccidere tutti i germi).

Il salmone che proviene dall’acqua dolce piuttosto che dal mare può contenere parassiti molto dannosi. Se mangi salmone crudo in posti d’imitazione giapponesi economici, hai più rischi di ottenerlo.

5. Verdure contro carne

Se mangi molte verdure o sei vegetariano, ciò non significa che mangi più sano di qualcuno che mangia carne. Forse l’assunzione di pesticidi è persino superiore alla persona media, a seconda di dove e cosa mangi.

  • foto-

È probabile che carne e pesce siano più privi di pesticidi (perché il fegato dell’animale dovrebbe filtrarne una parte), ma in Thailandia potrebbero verificarsi altri problemi con carne e pesce. Forse gli ormoni della crescita, gli antibiotici o altre medicine sono stati somministrati quando si alleva l’animale e Chiang Mai non ha molto pesce fresco, la maggior parte proviene da un allevamento ittico e non sappiamo cosa danno ai pesci (ormoni?) Per farli crescere più velocemente. Si dice che un pesce popolare qui, Tab Tim, sia geneticamente modificato e in effetti non sembra così naturale;), ma non penso che sia modificato.

Quando si tratta di carne e pesce, penso che ci sia sicuramente un’enorme differenza in termini di qualità e puoi assaggiarlo. I posti più economici spesso forniscono qualità piuttosto inferiori che hanno un cattivo sapore e sospetto che ciò sia in parte dovuto agli ormoni e ad altre cose innaturali.

Il pollo è probabilmente uno dei tipi più sicuri di carne perché ne esiste una così grande offerta e la Thailandia è uno dei maggiori esportatori mondiali di pollo al mondo, quindi ciò significa che sono conformi alle norme internazionali di sicurezza e igiene alimentare.

Il maiale è meno sicuro e una buona carne (una buona bistecca) è estremamente difficile da ottenere. I pesci del mare devono essere trasportati a lungo e quindi è abbastanza difficile trovare buona qualità e freschi.

Quale pesce e carne si possa comprare al supermercato viene in parte allevato e importato localmente, ma sfortunatamente non penso che sia di alta qualità, in generale, anche se forse non gravemente contaminato da ormoni e simili.

Uno dei migliori negozi per comprare la tua carne è Makro .

Un altro problema riguarda quanto è fresca la carne. In molti punti, si vede la carne aperta su un vassoio lungo la strada, a mala pena protetta dalle mosche. Cucinalo a lungo, potrebbe andare bene, ma preferisco carne ben tenuta.

foto

6. Come ridurre al minimo l’assunzione di pesticidi e parassiti

Non esiste una garanzia al 100% per evitare pesticidi, sostanze chimiche e parassiti in Thailandia. Ma puoi fare alcune cose per ridurre al minimo i rischi di assunzione.

Prima di tutto, selezionando gli ingredienti migliori o andando nei migliori ristoranti. I ristoranti che si prendono molta cura del loro cibo, si procurano in modo selettivo e lavano le verdure correttamente probabilmente offrono meno tossicità e possibilità di parassiti rispetto al ristorante medio o al ristorante di catena.

Ora ovviamente non vuoi avere vermi sul tuo piatto (anche se contengono molte proteine ​​e in effetti possono costituire un piatto tradizionale tailandese in sé :)), ma interessante, se le tue verdure sono attraenti per vermi e insetti , in realtà è un buon segno perché significa che non ci sono troppi pesticidi su di esso. Le verdure che sembrano semplicemente troppo buone sono sospette.

Questo è un modo per procurarsi e selezionare i tuoi prodotti, e ho avuto un’interessante discussione con un proprietario di un ristorante a Chiang Mai che lo utilizza come uno dei criteri per selezionare le sue verdure: ogni volta che le foglie sembrano troppo belle, non lo compra , ma quando ci sono tracce di insetti che ci hanno mangiato, lo prenderà.

I chicchi di fagioli, ad esempio, che sono troppo meravigliosamente bianchi potrebbero essere stati trattati chimicamente. Un proprietario di un negozio di noodle ha detto che ha sempre usato la mano sinistra per scavare in una padella con germogli di soia e metterli sopra i noodles ( kwetiu ) e ha subito irritazioni alla pelle della sua mano sinistra mentre la sua destra stava bene.

foto

Anche nei paesi più severi della Tailandia per quanto riguarda la sicurezza alimentare, alcune trasformazioni possono far sembrare gli alimenti più attraenti nelle nostre menti: i frutti secchi vengono trattati con solfiti per mantenere il loro colore “originale” che diventerebbe più scuro e brunastro se non trattato . Anche il tonno e probabilmente molta carne diventano marroni se lasciati al suo invecchiamento naturale senza andare via, ma viene trattato per mantenere il suo colore rossastro perché induce in errore le nostre menti a pensare che sia più fresco. In Thailandia, sta succedendo lo stesso ma molto di più e devi solo sbucciare un mandarino per sentire la quantità di cera appiccicosa che è stata spruzzata sulla sua pelle per renderla più lucida.

Lavare le verdure può essere fatto immergendole in acqua o sciacquandole, ma può essere più efficace usare un po ‘di bicarbonato di sodio e c’è anche un sapone liquido speciale per frutta e verdura al supermercato. Nota che non dovresti lasciare la roba nell’acqua per troppo tempo, perché il sapone potrebbe essere assorbito dalle verdure o dalla frutta e ti sbarazzerai di un problema sostituendolo con un altro. Il bicarbonato di sodio è commestibile, quindi questo può essere il modo più mite, più sicuro ed economico.

foto

Nel complesso, è probabilmente difficile evitare completamente l’assunzione di pesticidi e altri prodotti chimici nocivi attraverso il cibo quando si soggiorna o si vive a Chiang Mai, ma è possibile ridurre sicuramente i rischi, selezionando attentamente gli ingredienti o i ristoranti in cui si va e usare saggiamente il gusto e l’olfatto per distinguere le qualità migliori da quelle peggiori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here