VITA TAILANDESE

Le 10 principali verità sulla vita da espatriato in Thailandia

Ci saranno dei dossi lungo la strada tra le tue visite alla spiaggia, al bar e all’ufficio immigrazione (a volte i dossi saranno alla spiaggia, al bar e all’ufficio immigrazione). La vita all’estero è ciò che ne fai qui nella Terra dei Sorrisi. Lamentarsi non aiuta mai, ma accettare i dossi fa parte dell’avventura. Ecco le nostre dieci migliori verità per espatriati in Thailandia.

1. I visti possono essere un dolore al collo

Hai molte opzioni ma le opzioni non si adattano mai perfettamente alla tua linea di lavoro o aspettative. Tra il visto non B, il visto di “pensionamento”, il visto di istruzione, il visto turistico, il visto Elite e il visto intelligente, insieme ad alcune corse di visti e viaggi all’ufficio immigrazione locale, di solito è possibile fangare un soggiorno di lunga durata in Thailandia ( sì, sappiamo che abbiamo usato i soprannomi per alcuni dei visti).

In un modo o nell’altro dovrai tenere aggiornati i tuoi documenti poiché le multe e le penali per soggiorni prolungati e problemi di visto possono essere piuttosto difficili e difficili da affrontare in questi giorni. Ci sono molte buone informazioni in rete sui visti ma, nonostante ciò che leggi, l’interpretazione può essere diversa il giorno in cui visiti l’ufficio locale e dipende da chi finisci per parlare.

Alla fine, chiediti quanto sia difficile per i cittadini thailandesi vivere nel tuo paese …

2. Lo chiami corruzione, lo chiamano business

Sei un ospite in un paese straniero. La Thailandia ha una lunga storia di indipendenza e non è stata contaminata da molta influenza occidentale. A differenza di Myanmar, Laos, Vietnam, Malesia, Singapore, Indonesia. Filippine e India (solo per elencare alcuni paesi in Tailandia), non c’è mai stata colonizzazione occidentale del Regno. Molti thailandesi saranno lieti di ricordarti questo fatto orgoglioso. Il rovescio della medaglia è che la tua percezione delle efficienze e delle abitudini occidentali sarà messa alla prova ogni volta che vuoi fare qualsiasi cosa.

Ci saranno momenti in cui ti verrà chiesto, o invitato, di metterti una mano in tasca per far accadere qualcosa – potrebbe essere un progetto di costruzione, un visto, ottenere la tua contabilità o ottenere una firma su un contratto.

Se gestisci un’attività in Thailandia, sarai invitato a “contribuire” più spesso che a vivere qui da single. Sii scioccato, arrabbiato, determinato a sottolineare il tuo disgusto per la corruzione: non cambierà un sistema e una cultura aziendale che è stata messa in atto per generazioni. È anche improbabile che cambi molto durante la tua permanenza nel Regno.

Le leggi e le sanzioni stanno cambiando, ma i costumi in materia di corruzione impiegheranno generazioni a recuperare.

Parlando di affari …

3. I thailandesi adorano le scartoffie

I thailandesi e la burocrazia thailandese adorano le scartoffie. Sarai sconcertato dalla quantità di scartoffie generate per le attività più semplici. Abbiamo deciso che ci deve essere un enorme edificio da qualche parte in Thailandia che contiene solo montagne di scartoffie che non saranno mai più viste. Nonostante i computer, le banche moderne e il concetto di “ufficio senza carta”, vedrai delle scartoffie generate a spese di alberi perfettamente buoni in quantità difficili da capire.

Che ne dici di 32 pagine A4 di documenti per la sostituzione di un disco freno su una Honda Jazz di 12 anni? Osserva con meraviglia come le macchine fotostatiche e le stampanti a getto di bolle sfornano carta che probabilmente non puoi nemmeno leggere e vengono inserite in file che probabilmente non verranno mai letti da nessun altro, mai.

I problemi con le scartoffie completamente inutili si estendono dalla ricevuta 7 Eleven alle piccole imprese, mantenendo gli amministratori impiegati che elaborano e mescolano le scartoffie come un lavoro quotidiano.

4. Gli affari possono essere un’avventura e molto impegnativi

Nonostante una ONG statunitense che voti la Thailandia come uno dei posti migliori per avviare un’attività in Asia (prova a trattenere le risate), avviare un’attività in Thailandia può essere 1) stimolante 2) un’avventura 3) sconcertante 4) forse impossibile. O tutti e quattro contemporaneamente.

Sarà anche costoso.

Libera la mente di tutto ciò che hai imparato in occidente sull’avvio di un’attività commerciale, passa a Google e trova una buona persona dell’amministrazione locale o un avvocato. Fai tutto da solo a tuo rischio e pericolo.

Solo perché la Thai GF può versare una birra o “conosce qualcuno” non è garanzia che le cose andranno bene. La gestione di un business tailandese non va mai come pianifichi. Mai. Tra i visti, la registrazione delle imprese, l’Ufficio del lavoro, il dipartimento di questo e quello, i contabili e il personale thailandese, c’è un muro di burocrazia, colpi di scena, turni e WTF che metterà alla prova la tua decisione.

Firmerai anche una quantità sorprendente di pezzi di carta che non capisci, centinaia e centinaia di volte.

Lo sforzo di solito è valsa la pena, ma sei stato avvertito! Dot i tuoi ‘io e attraversa i tuoi’ e controlla tutto accuratamente prima di firmare un documento. E poi fallo di nuovo.

5. Prezzi a due livelli

Vai in un piccolo ristorante locale in qualsiasi area turistica e probabilmente ci saranno diverse versioni del menu – una per i locali e una per i turisti – probabilmente non l’avrai mai notato. Naturalmente il menu per i turisti ha lo stesso cibo elencato a prezzi più alti.

Quindi vai in qualsiasi parco nazionale della Thailandia e il prezzo d’ingresso può essere fino al 1000% più alto per “farang” e turisti. È solo un dato di fatto, molto dibattuto, e probabilmente devi solo accettarlo. Se ti trovi di fronte a un problema di tariffazione a due livelli di volta in volta, esci con permesso di lavoro o con la patente di guida locale e il prezzo più elevato viene solitamente rinunciato. Ma non sempre. O inizia a piangere, a volte funziona anche questo.

6. Le ragazze del bar non ti amano

La ragazza del bar di 20 anni con la gonna corta e il sorriso di recupero probabilmente non ti ama.

Mentre molti occidentali sembrano gravitare in Tailandia per indulgere nei piaceri locali della carne, una relazione e un partner a lungo termine potrebbero richiedere più tempo per coltivare di un giro di bevande costose e qualche chiacchierata con una ragazza del bar il cui vocabolario probabilmente oscillerà tra il costo delle bevande e dei convenevoli … Ka. Avrai più fortuna su Tinder o, per il cielo, proibisci di portare una donna ad un appuntamento e conoscerla davvero.

7. Ma non è stato così l’ultima volta!

Regole sull’immigrazione, negoziazione con la polizia, regole commerciali, applicazione delle regole della strada. Il modo in cui affronti alcuni di questi piccoli “impedimenti” quotidiani dovrebbe essere trattato come un’unica avventura e non essere definito in futuro come il modo in cui le cose vengono fatte. Sebbene la Thailandia abbia regole, regolamenti e leggi ben descritti in merito a tutto, spesso vengono applicate e applicate in un modo che può apparire ingiusto o incoerente. O per niente.

Il modo in cui la polizia negozia chi era responsabile di un incidente può essere diverso ogni volta. Una volta era una tradizione popolare il fatto che se c’è qualche problema da risolvere tra un tailandese e uno straniero, il tailandese uscirà sempre avanti.

Per esperienza personale direi che non è più il caso, ma sii sempre pronto a “farlo” in una determinata situazione. Se ci sarà la polizia o la legge coinvolta nel modo migliore per convincere qualcuno a parlare tailandese, la polizia turistica locale o qualcuno in grado di aiutarti a superare potenziali problemi. Se è una cosa seria, non dire nulla o dare a nessuno fino a quando non hai contattato la tua ambasciata o il tuo consolato locale.

Il numero di telefono 24 ore su 24 per la Polizia Turistica in Tailandia è 1155.

8. Non perdere la calma

Calpesta i piedi, alza la voce, indica l’assurdità della situazione più e più volte. Posso garantire che non cambierà assolutamente il risultato finale. Perdere la calma semplicemente non aiuterà nessuna situazione e probabilmente la infiammerà ulteriormente, a tuo danno.

Chiedi al gestore, descrivi il tuo punto di vista con dettagli squisiti su un foglio di carta, tira fuori le marionette da dito o passa a Google Translate – provaci. Ma fallo piano, con un sorriso.

Non perdere mai la calma e cerca di non alzare la voce perché non è il modo tailandese.

1) Sorrideranno in silenzio mentre fai notare che il loro sito web ha detto qualcosa di completamente diverso

2) Andranno a discutere la questione con altri membri del personale e torneranno da te con la stessa risposta che ti hanno dato in primo luogo

3) Ascolteranno il tuo sfogo e penseranno che sei completamente pazzo senza dirlo davvero

4) Si allontaneranno semplicemente mentre ti stai scaldando

5) Si arrabbieranno … non vuoi MAI che ciò accada, verrai sempre al secondo posto.

9. Il pedaggio stradale in Thailandia è spaventoso

Nonostante la loro natura generalmente affabile, ottimo cibo e sorrisi infiniti, i thailandesi non fanno bene la cosa alla guida. Ed è pericoloso. La Thailandia è stata elencata tra i primi 10 posti più pericolosi da guidare nel mondo negli ultimi dieci anni. Attualmente numero 4 come riportato dall’OMS, 2019.

Se sei in macchina, le tue possibilità migliorano molto. Se sei più grande o più femmina, le probabilità migliorano ulteriormente a tuo favore. Se sei in moto ma indossi un casco, hai anche migliorato le tue possibilità di sopravvivere sulle strade della Thailandia. Se hai più di 24 anni hai già il 50% in meno di probabilità di avere un incidente mortale in moto.

Natale / Capodanno e Songkran (capodanno thailandese a metà aprile) sono i periodi dell’anno in cui i thailandesi si spazzano via dalle loro strade in numeri sorprendenti e tutti i posti di blocco della polizia, i comunicati stampa governativi e le modifiche alle leggi fanno ben poco per frenare il carneficina.

Il più grande contributo a questa disgrazia nazionale è la guida ubriaca con l’accelerazione che arriva al secondo posto. Nonostante le leggi quasi draconiane sulla pubblicità degli alcolici, il messaggio sulla guida in stato di ebbrezza non sta semplicemente sprofondando. Gli atteggiamenti e l’impegno nei confronti delle forze dell’ordine stanno lentamente cambiando, ma è una strada lunga e dura per il popolo thailandese per affrontare il loro vergognoso pedaggio stradale.

10. Code (o “linee” se sei americano)

Le code e l’attesa in coda sono solo una parte della vita moderna thailandese. Sia che stiate aspettando nella fila dell’immigrazione in aeroporto o nel vostro ufficio locale, nel negozio di alimentari locale o in un ospedale pubblico , la vostra attesa è solo una funzione di tutti gli altri sistemi che portano a inefficienze e ritardi.

Si potrebbe ben argomentare che non è solo la Tailandia che le code sono diventate parte della vita, ma in Thailandia molte situazioni sembrano abbastanza facili da risolvere, almeno per la persona in attesa (che di solito ha un sacco di tempo per contemplare soluzioni).

Anche se le code di immigrazione sono migliorate negli ultimi 12 mesi, puoi comunque aspettare un’ora per superare l’immigrazione in qualsiasi aeroporto thailandese se arrivi subito dopo 5 voli charter cinesi o russi. Ma di solito viene gestito con un sorriso quando si ottiene il momento davanti alla fotocamera per la foto e l’ID dell’impronta digitale.

Cosa puoi fare con molte di queste sfide? Nella maggior parte dei casi, continua a sorridere, fai un respiro profondo e ricorda innanzitutto perché sei venuto a vivere in Thailandia. Nonostante i mille piccoli fastidi e incoerenze, è ancora un posto meraviglioso in cui vivere.

Qualche giorno sul forum di ThaiVisa ti farebbe pensare che tutti gli espatriati che mai fanno è lamentarsi e lamentarsi della vita nella terra dei sorrisi. È un cattivo esempio di vita di espatriati e la maggior parte di noi riesce a superare queste sfide con un po ‘di pazienza, grazia, un buon libro o uno smartphone con una carica completa.

Dopotutto, siamo ospiti nel Regno di Tailandia e sta a noi trovare il modo di aggirare i LORO sistemi, nel miglior modo possibile.

C’è un aeroporto nelle vicinanze, nella maggior parte dei casi, con più voli fuori dal paese se sei veramente offeso da qualsiasi situazione. Trova dei buoni amici locali intorno a te, fai qualche ricerca prima di intraprendere qualsiasi nuova attività e tieni d’occhio il tuo specchietto retrovisore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here