visto commerciale per non immigrati

0
262
Thai Business Visa

Come ottenere un visto commerciale per non immigrati in Tailandia
(Non Immigrant Business Visa)

Thai Business Visa

E’ poco importante se hai intenzione di lavorare come dipendente o hai in programma di creare una tua azienda in Thailandia. La prima cosa che devi ottenere, per lavorare, è un visto di lavoro per immigrati. Una volta che lo hai è necessario richiedere un permesso di lavoro, in inglese Work Permit o WP. Queste sono le due cose di cui hai bisogno per intraprendere legalmente qualsiasi tipo di lavoro in Thailandia.

Anche se lavori online e le entrate che stai generando dal tuo sito Web, dalla tua affiliata, dalle vendite o da qualsiasi altra cosa vengano trasferite su un conto bancario non thailandese, devi ottenere un visto commerciale e un permesso di lavoro. Molte persone dicono che questa è un’area grigia e che i funzionari non riescono a capirlo comunque, ma se lo fanno (e anche se le probabilità sono quasi dello zero per cento) avrai un problema in quanto la legge afferma chiaramente se stai lavorando in Tailandia e devi soddisfare i requisiti.

E anche gli stagisti in Thailandia che non ricevono alcun compenso dovrebbero ottenere un visto di lavoro e un permesso di lavoro, dal momento che stanno lavorando.
Di piu’. Pensate ad una societa’ straniera, che ha una succursale qui in Thai. Il titolare viene per una semplicissima conferenza stampa o per illustrare qualcosa. Bene, quella persona , dovrebbe avere il pemesso di lavoro.

Altro punto da tenere ben presente e’ che il WP vale esclusivamente per la provincia richiesta.

Quindi, come ottenere un visto commerciale per non immigranti?

La prima cosa che è importante sapere è che non è possibile ottenere un visto commerciale per non immigranti all’interno della Thailandia. Esatto, è necessario richiederlo presso un’ambasciata o un consolato tailandese al di fuori del regno. Il processo di candidatura in quanto tale è piuttosto semplice se porti con te tutti i documenti richiesti. Gli orari di ufficio per le domande di visto nei consolati tailandesi sono di solito dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12:30. Ritiro del visto il giorno lavorativo successivo (non sabato o domenica) nel pomeriggio, ovvero a Vientiane Laos dalle 12:30 alle 14:30. Assicurati di controllare questi orari sul sito Web del consolato pertinente che intendi presentare la tua domanda.

Ci sono eccezioni in cui puoi trasferire il tuo visto turistico, scolastico o pensionistico regolare a un visto d’affari all’interno della Thailandia senza dover lasciare il paese, ciò comporta tuttavia un costo aggiuntivo ed è possibile solo se la società che ti sponsorizza ha una certa dimensione, in termini di capitale registrato, entrate e imposte pagate.

Quali documenti sono richiesti per una domanda di visto commerciale per non immigranti?

I seguenti documenti devono essere consegnati all’ufficiale del dipartimento visti di un’ambasciata o di un consolato tailandese:

>
  1. Modulo di domanda di visto commerciale, compilato e firmato
  2. Documenti di sponsorizzazione da una società registrata in Tailandia:
    Lettera di petizione della società tailandese all’ambasciatore tailandese, copia delle dichiarazioni giurate della società, copia dell’elenco degli azionisti, copia dell’ultima revisione annuale, copia dell’ultima ritenuta d’acconto, copia degli ultimi pagamenti ai fondi sociali, mappa che mostra l’ubicazione della società e il luogo di lavoro del richiedente
  3. Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi
  4. 2 foto del passaporto (dimensioni: 3 x 4 cm)
  5. Tassa di domanda: tassa di visto di 2.000 Baht per entrata singola di 3 mesi / tassa di visto di 5.000 Baht per entrata multipla di 1 anno

Dipende dal consolato se rilasciano un anno di visto o solo tre mesi di visto commerciale. Tutti i paesi limitrofi della Thailandia (Malesia, Cambogia, Laos e Myanmar) rilasciano visti d’affari di 3 mesi per ingresso singolo. Lo stesso vale per Singapore e Hong Kong.

Il paese più vicino alla Tailandia che rilascia visti d’affari per un anno per ingressi multipli è l’Australia e attualmente solo nei consolati delle seguenti città: Sydney, Melbourne e Adelaide.

Fate attenzione ora… Cosa succede se , una volta ottenuto il visto business e il il work permit, voleste uscire dalla Thailandia? Bhe’ . perdereste sia visto che WP. Per evitare questo e’ necessario avere un Re-Entry Permit o Permesso di rientro.

Permesso di rientro

thai re entry permit

Se il consolato thailandese ti rilascia un solo visto d’ingresso, è possibile richiedere un permesso di rientro (singolo o multiplo) all’interno della Thailandia. La domanda deve essere presentata presso l’ufficio immigrazione designato nella propria zona residenziale. I seguenti documenti sono richiesti per presentare una domanda di permesso di rientro (di persona o da un agente):

  1. Modulo di domanda di permesso di rientro compilato e firmato
  2. 2 foto formato tessera (dimensioni: 3,5 x 4,5 cm)
  3. Copia delle pagine del passaporto: pagina principale, pagina del visto e pagina che include l’ultimo timbro di entrata
  4. Quota di iscrizione: 1.000 Baht per entrata singola / 3.800 Baht per entrata multipla

 

Requisito di segnalazione

Se sei in possesso di un visto commerciale per un anno, sei tenuto a fare un report al funzionario dell’immigrazione della tua residenza ogni 90 giorni.
In pratica ogni tre mesi devi presentarti all’ufficio immigrazione, compilare un modulo e firmarlo.

Estensione del visto commerciale per non immigranti

È possibile prolungare il visto commerciale per un anno all’interno della Thailandia presso l’ufficio immigrazione designato nella propria zona residenziale. Questa volta ti viene richiesto di presentare gli stessi documenti della domanda di visto iniziale più il permesso di lavoro.